Hai perso la superLuna? Rivedila col Virtual Telescope

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:54

Se vi siete persi la superluna, nessun problema. Potete rivederla in streaming grazie a Samantha Cristoforetti e al Virtual Telescope.

La ‘Superluna’ – MeteoWeek.com

Lo spettacolo del 2021 è sicuramente la Superluna, la più spettacolare, dal 1948 al 2034 (prossimo anno in cui potremo vederla ancora) e il suo show è andato in onda la settimana scorsa: è la Superluna dei fiori, secondo il nome che le hanno dato gli indiani d’America, fortemente influenzati dalle fasi lunari.

A chiamarla Luna dei fiori, un nome particolarmente delicato e adatto alla bellezza di questa luna, sono stati infatti gli Algonchini, fra le tribù di nativi americani oggi più numerose; quanto a ‘superluna’, il termine non è scientifico, ma è ormai utilizzato comunemente per indicare la Luna piena più vicina alla Terra (perigeo) che appare nel cielo più grande del 14% e più luminosa del 30%.

Una sorta di moderno che incontra le credenze antiche che tutt’oggi fanno parte di alcanne tribù.

LEGGI ANCHE: Presto “conquisteremo” la Luna: la nuova scoperta italiana apre alla colonizzazione del satellite

Le date più importanti della Superluna

E’ dal 26 gennaio 1948 che la Luna non è piena e nel perigeo: quello che è più vicino alla Terra, lungo il corso della sua orbita ellittica attorno al nostro pianeta.

La prossima volta accadrà il 25 novembre 2034, per cui vi consigliamo caldamente di tenervi liberi quella serata s non volete perdere uno spettacolo straordinario.

La notte del 26 maggio, poco dopo essere passata alla minima distanza dalla Terra, la Luna raggiungerà anche la fase piena. Una ‘coincidenza’ ” ha detto l’astrofisico Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope Project  “che viene popolarmente definita come Superluna perché in queste condizioni il nostro satellite ci appare un po’ più luminoso e un po’ più grande del solito. Una definizione che non ha alcuna valenza scientifica ma ha un indubbio fascino”.

Tante anche le iniziative online che sin sono prodigate per mostrarla, come quella proposta dal Gruppo Astrofili Palidoro sulla sua pagina Facebook e la prima puntata della web serie ‘Il cielo in salotto’, organizzata dall’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf) su YouTube e che a partire dalle 21.30 prevedeva collegamenti con molti osservatori astronomici e la presenza di ospiti come l’astronauta Samantha Cristoforetti , che più di tutti non poteva perdersi questo spettacolo lunare, e tanti ricercatori per parlare di astronomia e delle tante scoperte che riguardano la Luna.

Come funziona il Virtual Telescope – MeteoWeek.com

Una sorta di focus sul satellite che ogni giorno possiamo osservare in tutta la sua bellezza.

“Sebbene sia così vicina alla Terra”  ha detto Maria Cristina De Sanctis, dell’Inaf di Roma “la Luna tuttora è molto poco conosciuta: abbiamo campioni di roccia lunare e meteoriti, ma la conoscenza del nostro satellite è limitata. A esempio, ancora non abbiamo capito come effettivamente si sia formata”.

LEGGI ANCHE: Elon Musk si prende la Luna “alleandosi” con la NASA: il futuro di SpaceX

Eclissi solare in arrivo a giugno

Il 10 giugno si potrà vedere l’attesissima eclissi solare del 2021, ossia un anello di sole che circonderà la sagoma della luna nuova, e proprio per questo motivo è chiamata eclissi ad anello di fuoco” o Ring of Fire.

L’evento astronomico sarà visibile anche in Italia, ma solamente nelle regioni del Nord e del Centro (dalla Toscana in su), dunque gli abitanti del Sud e delle Isole non potranno godere di questo spettacolo direttamente,e ma potranno vederlo in streaming.

Eclissi solare a giugno – MeteoWeek.com

L’eclissi solare avrà inizio dalle ore 11:30 circa, ma l’orario esatto dipenderà dalla città in cui si osserva.

Nella città di Firenze ad esempio si potrà ammirare l’eclissi dalle ore 11:50, fino a raggiungere il picco alle ore 12:20, a Milano invece l’eclissi avrà inizio alle ore 11:35 circa, raggiungerà il picco alle 12:15 circa e si concluderà poco dopo le 13.

In Italia non sarà visibile l’anello di fuoco, ma solo un piccolo spicchio di sole oscurato nella sua parte superiore, quindi non aspettatevi un’eclissi come quelle nei film.

Per vedere l’eclissi completa si potrà fare riferimento ai vari siti specializzati che generalmente offrono diverse dirette streaming di questi eventi, come Virtual Telescope.

In totale l’evento astronomico avrà una durata complessiva di circa 100 minuti, e coinvolgerà soprattutto alcuni Paesi del Continente Americano, come l’Ontario, in Canada e la Groenlandia, dove l’anello di fuoco sarà perfettamente visibile ma solo per 3 minuti e 51 secondi

E’ importante ricordare che non sarà possibile vederla ad occhio nudo, anche he se da noi in Italia sarà molto blanda, dal momento che saranno necessarie alcune precauzioni per proteggere la vista.

Guardare il sole per molto tempo, come nel caso dell’eclissi, potrebbe causare dei danni irreversibili alla retina.

Per vedere l’eclissi solare quindi ci si dovrà munire di occhiali o filtri specifici, reperibili in negozi specializzati o presso i negozi di ottica, oltre che online, oppure ricorrere ai vecchi film delle pellicole fotografiche.