MyEyePro, il piccolo dispositivo che può cambiare la vita ai non vedenti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:29

Un piccolo dispositivo da agganciare agli occhiali permette ai non vedenti di cambiare letteralmente vita e vedere: ecco come funziona e dove comprare MyEye Pro.

MyEye sugli occhiali – MeteoWeek.com

Ha emozionato l’Italia nella fascia pomeridiana il racconto di Annalisa Minetti, ospite di Barbara D’Urso: la cantante, atleta e conduttrice TV non vedente che, adesso, ha una nuova vita grazie alla tecnologia.

Lei, non vedente, ha potuto finalmente vedere il volto che più ama dopo anni e anni.

In particolare grazie ai suoi nuovi occhiali smart OrCam MyEye Pro, che sono diventati i suoi nuovi occhi.

Non si tratta di veri e propri occhiali ma di un dispositivo poco più grande di una chiavetta USB, che si aggancia all’asticella di un paio di occhiali normale, che può avere anche lenti neutre (o, per assordo, può anche non averle le lenti e quindi non sforare ulteriormente gli occhi ad uno sforzo).

Durante la puntata di Domenica Live la Minetti ha mostrato alcune delle cose che prima non poteva fare, e che adesso può fare in modo abbastanza semplice grazie a questo device altamente tecnologico.

Ma, in realtà, le possibilità offerte dal MyEye ai non vedenti e agli ipovedenti sono ben di più di quelle mostrate in TV.

Dietro questo oggetto, infatti, ci sono i più recenti sviluppi dell’intelligenza artificiale, del machine learning e del riconoscimento facciale.

MyEye riconosce anche i segnali stradali, le banconote, gli schermi di computer, smartphone e tablet e, soprattutto, può riconoscere i volti delle persone: basta “inquadrare” la persona e “salvare” il suo volto nel database interno al dispositivo. La prossima volta che quella persona entrerà nel campo visivo di MyEye il dispositivo pronuncerà il suo nome all’orecchio del non vedente.

LEGGI ANCHE: Echo Frames, gli occhiali smart di Amazon già arrivati alla seconda generazione e disponibili a breve

Come funzionano gli occhiali di MyEye

OrCam è una azienda fondata nel 2010 dai due padri di Mobileye, compagnia del gruppo Intel che da anni si occupa di guida autonoma.

La tecnologia dentro MyEye, infatti, è simile a quella che troviamo sulle moderne auto a guida assistita ma è focalizzata sulle esigenze quotidiane dei non vedenti, per rendere anche a loro la vita che tutti dovrebbero vivere, potendo vedere i volti amati e anche svolgendo le semplici attività quotidiane per loro non semplice come per le persone vedenti.

MyEye PRo è uno stick di piccole misure che si aggancia all’asta degli occhiali e ha due estremità: quella da posizionare frontalmente ha una fotocamera, l’altra ha un altoparlante che punta verso l’orecchio dell’utente.

Come funziona MyEye – MeteoWeek.com

In mezzo c’è il corpo del dispositivo, dotato di una superficie touch che permette di comandare il dispositivo con un dito.

Nelle versioni inglese e americana del dispositivo, inoltre, sono anche disponibili i comandi vocali oltre a quelli touch.

Una cosa molto importante che va sottolineata è che non si tratta di un device connesso a Internet: tutta l’intelligenza di MyEye non deriva dalla connessione a un cloud remoto, ma è già nell’hardware incluso nel dispositivo.

Questo per evitare che, in caso di mancanza di connessione, il non vedente non possa usare il MyEye e quindi non essere più autonomo come prima.

Sfruttando gli algoritmi di intelligenza artificiale MyEye, dopo un breve periodo di apprendimento, è in grado di individuare con la fotocamera un testo presente su un libro, un menu di un ristorante, l’etichetta di un prodotto etc etc… e leggerlo per l’utente, che pochi secondi dopo l’inquadratura potrà ascoltare il tutto dall’altoparlante posteriore.

LEGGI ANCHE: Il cinema in VR a Torino, sbalorditivo per tecnologia e all’avanguardia

Quanto costano

Il prodotto è sufficientemente maturo per essere usato da tutti i disabili visivi e viene quindi venduto persino su Amazon, dopo l’incertezza iniziale.

Il prezzo, certamente, non è basso dato che costano 4,725 euro.

Ma si tratta di un prodotto assolutamente di nicchia e dotato di una tecnologia molto avanzata.

Acquistando il MyEye Pro su Amazon, comunque, si hanno a disposizione i canonici 30 giorni di prova con rimborso garantito, oltre ad un corso online per imparare a settarlo e a usarlo e 2 anni di garanzia del costruttore.

Siamo anche dell’idea che non c’è un prezzo per la salute, e questo dispositivo può aiutare le persone non vedenti a vivere una vita già semplice.