Amazon pronto a lanciare la sua offerta telefonica, tutto vero?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:46

Il colosso di Jeff Bezos ha deciso di lanciarsi in un altro campo molto discusso, quello della telefonia, come operatore. Ecco cosa sappiamo fino ad ora.

La nuova offerta di Amazon – MeteoWeek.com

Nonostante questi siano gli ultimi tempi per Jeff Bezos, il capo di Amazon sembra voler tirar fuori novità su novità senza freno.

L’ultima riguarderebbe la frontiera delle offerte telefoniche.

Bezos infatti ha chiesto al Ministero dello Sviluppo Economico l’autorizzazione per fornire servizi di comunicazioni elettroniche.

Tuttavia, almeno nella fase iniziale l’iter burocratico è richiesto per il servizio di contact center virtualizzato proposto dagli Amazon Web Services, che sono largamente utilizzati anche nel nostro paese.

Nello specifico, le operazioni di sorveglianza dell’AGCOM hanno portato l’Autorità a qualificare Amazon Connect come un vero e proprio servizio telefonico accessibile al pubblico, sulla base della “normativa di settore“, dal momento che “consente alla clientela di effettuare e ricevere chiamate facendo uso di numerazioni del nostro paese

Due giorni fa il titolare di Amazon ha annunciato l’acquisto di Metro Goldwyn Mayer per 8,5 miliardi (due spicci per un gigante che fattura oltre 360 miliardi di dollari e ha una capitalizzazione superiore ai 1.600 miliardi).

E oggi ha incassato il via libera dall’Agcom e dal Mise per la realizzazione di Amazon Connect. Andiamo con ordine.

LEGGI ANCHE: È fatta, Amazon acquista MGM per 8,45 miliardi di dollari

Amazon diventerà un vero gestore telefonico

Amazon potrebbe entrare anche nel mondo delle telecomunicazioni, oltre che nel mondo dello shopping online e dello streaming.

Lo ha già fatto con il servizio Connect, che è una sorta di call center per chi utilizza i servizi di Aws (Amazon Web Services).

Ora però, con l’autorizzazione dell’Agcom e del Mise, si compie un ulteriore passaggio: l’azienda ha ricevuto il via libera per i servizi di comunicazione elettronica per un sistema di telefonia accessibile al pubblico. Attenzione: non si tratta di una sim che farà concorrenza alle aziende di tlc nell’immediato, ma un primo passaggio in un mondo “nuovo”.

Piano telefonico firmato Amazon – MeteoWeek.com

Per il momento, infatti, tramite Amazon Connect sarà possibile per le aziende effettuare o ricevere chiamate dai clienti facendo però uso di numeri telefonici del nostro Paese.

Non è un passaggio banale: significa essersi accreditati come player affidabili nell’economia del paese. Cosa oltretutto rimarcata dall’accordo con Fincantieri per la realizzazione di servizi cloud in ottica Pnrr.

Allo stato attuale è impossibile ipotizzare quali potrebbero essere i risvolti: la società americana potrebbe o soffermarsi su un’offerta telefonica oppure potrebbe seguire le orme di Poste Italiane ed altri operatori e lanciare una proposta FTTH con Amazon Prime incluso.

LEGGI ANCHE:WorkingWell, il programma di Amazon per la salute e il benessere dei dipendenti

Gli altri progetti di Amazon

Con l’investimento spaventoso per il Signore degli Anelli Bezos si è messo al sicuro sul lato delle serie, ora avere a disposizione questa enorme cineteca significa avere una nuova freccia al proprio arco.

Per farci cosa? Prima di tutto cementare ancora di più il rapporto con i propri 200 milioni di iscritti ai servizi Prime. E poi per incrementare i profitti sul lato delle vendite e dei noleggi.

Con la conquista di una delle gare del mercoledì in Italia, una tra Inter, Milan, Juventus e Atalanta finirà sullo schermo della televisione on demand di Bezos. Quindi Amazon non solo si è accaparrato lo streaming, ma adesso cerca di attirare nella sua rete anche i tifosi.

Sarebbe fantascienza pensare a un bundle che comprenda film, partite di calcio, consegne gratuite e servizi di telefonia? Ovviamente no.