Apple accetterà pagamenti in criptovaluta? Ecco un indizio particolare

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:19

Sul proprio sito, Apple ha pubblicato un annuncio di lavoro nel quale si dice alla ricerca di un “esperto di pagamenti alternativi”: un modo per poter accettare transazioni in criptovaluta?

apple pagamenti criptovaluta
Apple apre le porte alle criptovalute? – MeteoWeek.com

Qualche giorno fa – più precisamente martedì 25 maggio – Apple ha pubblicato sul proprio sito un’offerta di lavoro che ha contribuito ad alimentare le voci secondo le quali l’azienda sarebbe pronta ad accettare le criptovalute come forma di pagamento. La posizione aperta in questione si chiama “Business Development Manager – Alternative Payments” e tra le tante qualifiche richieste include anche il saper gestire e avere familiarità con le criptovalute. In particolare, candidato che avrà la fortuna di essere assunto dal colosso tecnologico entrerà a far parte del team di sviluppo di Apple Pay e dell’app iPhone Wallet.

Se Apple inizierà ufficialmente ad accettare pagamenti in criptovaluta, ci aspettiamo un aumento esponenziale del valore delle stesse, sebbene l’annuncio di lavoro non specifica se il candidato avrà il compito di lavorare su una crypto in particolare o più di una. Un po’ come avvenuto con il Bitcoin qualche mese fa, in seguito all’annuncio di Tesla di accettarlo come forma di pagamento alternativa. Allo stesso modo, il dietrofront di Elon Musk dovuto al grande impatto ambientale causato dall’attività di mining di Bitcoin ha provocato l’effetto inverso.

LEGGI ANCHE: Polizia scopre per caso farm abusiva di Bitcoin: credeva fosse cannabis

Apple accetterà pagamenti in criptovaluta? Gli scenari

apple pagamenti criptovaluta
Apple Wallet, app di sistema che permette di effettuare pagamenti tramite carte di debito, credito e prepagate nei paesi in cui è presente Apple Pay – MeteoWeek.com

Negli Stati Uniti, il Financial Times ha riportato che Apple Wallet già supporterebbe Coinbase, ovvero la piattaforma di scambio di criptovalute recentemente sbarcata a Wall Street. Tuttavia, al momento, Coinbase afferma sul proprio sito di non supportare Apple Pay ma spera di “offrire presto un modo più veloce e sicuro agli utenti iOS per scambiare criptovalute”.

LEGGI ANCHE: Criptovalute, maxi truffa: trader fugge con 2 miliardi di dollari

Di fatto, le ipotesi sono due: l’azienda di Cupertino potrebbe accettare pagamenti con le criptovalute o portarle sul suo sistema di pagamento digitale Apple Pay. Ad ogni modo, gli effetti di una tale decisione saranno evidenti: Apple conta oltre un miliardo di iPhone attivi e una vastissima quantità di persone avrebbe quindi accesso ai pagamenti in criptovaluta. Il che accrescerebbe a dismisura la fiducia nei confronti di questa forma di pagamento, che andrebbe pari passo con la confidenza delle persone nelle attività di Apple.