Lidl lancia le nuove scarpe fatte con materiale di riciclo oceanico: sarà un altro boom?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:18

Lidl Italia propone il modello Crivit Ocean Bound, con plastica da bottiglie riciclate o recuperata dai mari.

Scarpe nuove Lidl – MeteoWeek.com

Il marchio sportivo Crivit di Lidl Italia lancia la sua prima collezione di scarpe sostenibili.

A partire dal 6 maggio, in tutti gli oltre 680 punti vendita dell’Insegna, saranno disponibili le nuove calzature prodotte con plastica recuperata dagli oceani.

Dopo le sneakers multicolor (che, andate a ruba qualche mese fa e rivendute a prezzi esorbitanti su eBay, tornano in vendita dal 10 maggio), Lidl Italia tenta la carta green e lancia la sua prima collezione di scarpe sostenibili.

Andiamo a scoprire le nuove scarpe e i vecchi ritorni.

LEGGI ANCHE: Adidas regala scarpe per la festa della donna? Fate attenzione, è una truffa che gira su WhatsApp!

Il grande ritorno

Le sneakers Lidl, le scarpe più “chiacchierate” degli ultimi mesi, saranno di nuovo in vendita dal 10 maggio in tutti gli oltre 680 punti vendita della catena in Italia, sempre al prezzo di € 12,99.

A seguito dello straordinario successo, inspiegabile, riscosso lo scorso novembre con il lancio della collezione dedicata ai fan del brand, le scarpe Lidl sono diventate un vero e proprio fenomeno di costume che ha acceso un vivace dibattito tra esperti e appassionati.

Ora Lidl ripropone in edizione limitata le sneakers diventate un’icona dello streetwear, grazie all’eccentrico accostamento dei colori e al sistema valoriale che il brand ha costruito negli anni, condiviso e riconosciuto dalla sua fan base.

Nel mondo della moda, oltre alla ormai famosa “Lidl Fan Collection”, l’Insegna si distingue anche per il suo costante impegno sul fronte della sostenibilità della propria offerta di abbigliamento.

La folle corsa per comprarle

Scarpe Lidl vecchio stampo – MeteoWeek.com

Le scarpe Lidl, un must have di cui vantarsi con gli amici.

Non si sa perché e non si sa come, ma le scarpe Lidl si sono trasformate in un oggetto da collezione, così come tutti gli altri prodotti della linea di abbigliamento.

Il motivo? Ignoto.

La scorsa estate la linea di abbigliamento della catena era stata proposta sugli scaffali di altri supermercati europei, tra i quali la Francia e il Belgio, e anche qui si è assistito a una vera febbre Lidl per la corsa all’acquisto.

Scoperta l’esistenza della linea di abbigliamento, soprattutto delle scarpe, in Italia è cresciuta l’attesa per il loro arrivo, complice anche la diffusione data alla stessa da alcuni profili social molto seguiti.

Tantissimi di quelli che erano in coda davanti ai supermercati hanno dichiarato di aver acquistato nel punto vendita per poi rivendere tutto su eBay e speculare sul costo.

C’è chi è riuscito, ed è riuscito a vendere un paio di sneakers a 2.700 euro.

LEGGI ANCHE: Il vintage torna di moda: ecco l’ app che fa al caso vostro

Le scarpe eco sostenibili

Le nuove scarpe eco sostenibili- MeteoWeek.com

Disponibili in tre colori, rosa, grigio e nero, sia per adulti sia per bambini (rispettivamente al prezzo di 14,99 euro e 12,99 euro), hanno un design moderno e minimal.

E sono totalmente prodotte, spiega la nota che le presenta, con plastica riciclata.

Il 75 per cento della loro componente tessile, a maglie traspiranti, deriva da bottiglie di plastica Pet riciclata in modo convenzionale: a seconda della taglia, per ogni paio di scarpe vengono recuperate dalle 11 alle 16 bottiglie.

L’azienda, nell’ambito del programma “Reset Plastic”, la strategia internazionale per la riduzione della plastica del Gruppo Schwarz (cui fa capo Lidl), “si impegna ogni giorno a limitarne l’utilizzo nei suoi pack, negli imballi e, da oggi, con le nuove Crivit Ocean Bound, ad impiegare la plastica riciclata come materiale per dar vita a nuovi prodotti di alta qualità anche nell’ambito sportivo”, ha spiegato il management in una nota.

Il restante 25 per cento del tessuto, invece, utilizza la cosiddetta Ocean Bound Plastic, vale a dire rifiuti plastici raccolti su spiagge, isole o zone costiere, nel caso specifico dell’Asia.