Clubhouse, ecco la beta per Android ma i download sono in picchiata

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:55

Clubhouse rilascia la tanto attesa versione beta per Android, ma nel mese di aprile il numero di download è stato 9 volte inferiore rispetto a quello di febbraio. Il suo momento d’oro è già al capolinea?

clubhouse download
Rilasciata la beta di Clubhouse per Android, ma intorno alla piattaforma i dati rivelano un clima di grande incertezza – MeteoWeek.com

Dopo mesi di attesa, Clubhouse ha rilasciato ufficialmente la versione beta per Android. Al momento, essa è disponibile soltanto per pochi account selezionati, ma nelle prossime settimane si aspettano importanti novità per un rilascio su ampia scala, come dichiarato dalla società: “Clubhouse su Android non è ancora disponibile, ma abbiamo iniziato a distribuire una versione beta approssimativa ad alcuni tester di fiducia. Se sentite qualcuno affermare che sta usando Clubhouse attraverso l’applicazione ufficiale Android, riservategli un caloroso benvenuto! Non vediamo l’ora di poter accogliere altri utenti Android su Clubhouse, entro le prossime settimane”.

Eppure, questa notizia fa da contraltare ad un dato impietoso: il crollo dei download avvenuto nel mese di aprile. I numeri dimostrano infatti che il periodo d’oro del social network del momento potrebbe già essere giunto al capolinea. Una parabola discendente iniziata a marzo, ma che potrebbe rientrare nei parametri con il lancio a livello globale dell’app di Clubhouse per Android. Ma è tutt’altro che certo: il social network solo voce sta già soffrendo la concorrenza con Spaces (lanciato da Twitter), e altri colossi tecnologici si preparano al lancio di applicazioni o funzioni simili all’interno delle proprie piattaforme.

LEGGI ANCHE: Spotify si accoda e prende spunto da Clubhouse: introdurrà i “live audio”

A questo va aggiunto il progressivo “sgonfiamento” della pandemia: in seguito al lockdown l’idea di conversare su un social network ha offerto un contatto più spontaneo e diretto rispetto ad un messaggio scritto. Tuttavia, con l’avvio delle campagne vaccinali e il progressivo allentamento delle misure restrittive anti-contagio, sempre più persone hanno cominciato ad uscire di casa e, di conseguenza, ad utilizzarlo molto meno, trasformandolo in un fenomeno temporaneo e per lo più legato al tempo trascorso in casa.

Il futuro di Clubhouse è quindi una grande incognita. Ma torniamo al presente per capire, numeri alla mano, perché ci ritroviamo a parlare di un calo così netto.

Clubhouse, download in picchiata: 8,5 milioni di download in meno rispetto a due mesi fa

clubhouse download
La popolarità di Clubhouse potrebbe dimostrarsi un fuoco di paglia – MeteoWeek.com

Secondo alcune statistiche, nel mese di aprile Clubhouse è stato scaricato poco più di 900.000 volte, contro i 9,5 milioni di febbraio. Un dato che parla da solo, essendo 9 volte inferiore rispetto a quello registrato nel mese record. A marzo, i download sono invece stati 2,7 milioni, dimostrazione dell’avvio di una parabola discendente. Per leggere dei numeri simili al mese da poco terminato bisogna tornare indietro a dicembre, quando la “bomba Clubhouse” stava appunto per esplodere. Ma a calare non sono stati soltanto i download: un’analisi della società di consulenza Apptopia citata dal sito TechCrunch ha infatti evidenziato che nell’ultimo mese gli utenti giornalieri attivi su Clubhouse sono calati del 68% rispetto allo scorso febbraio.

LEGGI ANCHE: Clubhouse ora su PC, falso: pubblicità su Facebook diffonde malware

Come detto prima, l’imminente lancio della versione Android potrebbe tuttavia permettere alla piattaforma di arrivare su tutti gli altri dispositivi e attirare consistenti fette di pubblico, ma è un esito tutt’altro che scontato. Una cosa è certa: i due co-fondatori Paul Davison e Rohan Seth devono agire in fretta, per fare in modo che Clubhouse non si dimostri un clamoroso fuoco di paglia.