Tesla, Elon Musk ha un nuovo titolo: ora è il “technoking” dell’azienda

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:45

Con una nota, Tesla annuncia che Elon Musk è stato incoronato “technoking” dell’azienda: un nuovo titolo già depositato alla SEC statunitense. E non è l’unico nuovo titolo assegnato

elon musk technoking tesla
Elon Musk assume un nuovo ruolo: ora è amministratore delegato e “technoking” di Tesla – MeteoWeek.com

Sentiamo ormai parlare sempre più spesso di nuove tipologie di ruoli e figure aziendali, eppure quella di “re del Tech” non l’avevamo proprio mai sentita. Eppure, da lunedì 15 marzo è il nuovo titolo di Elon Musk nella sua Tesla. In una nota, l’azienda leader nella mobilità elettrica ha infatti annunciato che Elon Musk è stato incoronato il nuovo “technoking of Tesla”. Come confermato dalla stessa nota, il miliardario fondatore della casa automobilistica aggiunge questo titolo a quello di amministratore delegato.

Ma Musk non è l’unica figura di spicco dell’azienda ad aver “cambiato” titolo: la nota specifica infatti che anche Zach Kirkhorn, nonché il direttore finanziario (CFO) di Tesla è il nuovo “Master of Coin”. I due nuovi titoli sono già stati depositati alla Securities and Exchange Commission (SEC), l’organismo di vigilanza di Wall Street.

elon musk technoking tesla
Zach Kirkhorn, direttore finanziario e “Master of Coin” di Tesla – MeteoWeek.com

LEGGI ANCHE: Bitcoin, Bill Gates va controcorrente: “Se avete meno soldi di Elon Musk, fate attenzione”

Elon Musk diventa “technoking” di Tesla: cosa cambierà?

Al momento, non è chiaro se questi due nuovi titoli comporteranno nuovi doveri, e quindi nuovi incarichi per i due grandi di Tesla. Anche la SEC non offre spiegazioni sul significato dei nuovi titoli, anche se quello di “Master of Coin” sembra con ogni probabilità rifarsi alla scommessa di Tesla sul Bitcoin. Secondo alcuni, essi sarebbero semplicemente un modo per dimostrare che “Tesla è una società tecnologica che guarda avanti”.

Tuttavia, una cosa è certa: Elon Musk non ha un buon rapporto con la SEC. Il miliardario ha infatti avuto diverse dispute con l’autorità regolatrice: nel 2018 l’organismo lo ha infatti accusato di frode, infliggendogli una multa di 20 milioni di dollari e chiedendo che si dimettesse dalla carica di presidente di Tesla dopo aver pubblicato un tweet in cui annunciava di volerla rendere privata. Tuttavia, questo nuovo titolo non sembra una soluzione per aggirare eventuali sanzioni nei suoi riguardi da parte della SEC, in quanto Musk – come detto prima – manterrà anche la carica di amministratore delegato.

LEGGI ANCHE: La Tesla da 20.000 euro arriva nel 2022: sfonderà il mercato dell’elettrico?

Elon Musk e gli NFT

Intanto, titoli a parte, Musk ha recentemente annunciato la sua intenzione di lanciarsi sul mercato degli NFT, ovvero gli oggetti da collezione digitali. Ne abbiamo parlato recentemente in questo articolo, spiegando perché possono arrivare a valere milioni di euro. Come riportato dall’AGI, il patron di Tesla ha infatti reso nota con un tweet la sua intenzione di vendere un video clip di musica techno come NFT, e le offerte per questo genere di prodotto sono salite a 100 mila dollari solo nella prima ora dopo l’annuncio. I media statunitensi hanno riferito che il suo partner, il cantante canadese Grimes, ha recentemente messo all’asta pacchetti NFT che combinano contenuti audiovisivi con musica inedita per un totale di 6 milioni di dollari.