Romeo e Giulietta, la loro storia in un nuovo videogioco 100% made in Italy

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:00

Ecco Shakespeare Showdown, il primo videogioco ispirato alla storia di Romeo e Giulietta. È 100% italiano e si basa su personaggi rielaborati con la tecnica della pixel art

romeo e giulietta videogioco
Shakespeare Showdown, la copertina del videogioco – MeteoWeek.com | fonte: Enchiridion

In un periodo di crisi nera per il mondo del teatro causa pandemia, una proposta per un piccolo rilancio del settore arriva dalla tecnologia. Grazie all’impegno di oltre 50 persone tra progettisti, programmatori, musicisti, attori, autori, grafici, montatori, registi e fonici è in arrivo Shakespeare Showdown, ovvero il primo videogioco 100% made in Italy ispirato alla storia di Romeo e Giulietta. Il progetto, lanciato dalla compagnia teatrale torinese Enchiridion, ha il nobile obiettivo di avvicinare i giovani al teatro.

Shakespeare Showdown, il videogioco di Romeo e Giulietta: le caratteristiche

Tuttavia, questo nuovo videogioco non sembra essere come tutti gli altri: i personaggi presenti non sono avatar ma attori veri, in carne ed ossa, rielaborati in video con la tecnica della pixel art. La storia, inoltre, è raccontata attraverso una successione di immagini tra videogame e cinematiche ed è arricchita dalla presenza di altri personaggi shakespeariani.


Leggi anche:


L’idea della pixel art e del videogame è pensata proprio per avvicinare un pubblico giovane, meno avvezzo al linguaggio teatrale, oltre agli appassionati dell’estetica vintage della pixel art. Come il teatro shakespeariano è privo di elementi scenografici e riferimenti spazio temporali, allo stesso modo la pixel art affida all’immaginazione dello spettatore il compito di ricostruire l’immagine scomposta in tanti pixel.

Nel videogioco il giocatore, dopo un incontro con la creatura che governa questa terra, la Regina Mab, si trova di fronte ad una scelta: Romeo o Giulietta? A seconda della scelta, vivrà un’avventura completamente diversa. Le dinamiche di gioco si distaccano dalla trama di Shakespeare, che rappresenta più che altro un riferimento per una storia originale popolata da personaggi tratti da altre opere dell’autore. Una volta compiuta la scelta inizia l’avventura: lo scopo è ritrovare l’altro e arrivare in tempo, prima di essere dimenticati. Nell’avventura il giocatore deve superare diverse prove, affrontare personaggi che lo aiutano o lo mettono in difficoltà, attraversando mondi sconosciuti e universi capovolti, per scoprire se l’amore eterno esiste davvero.

romeo e giulietta videogioco
“Romeo e Giulietta”, dipinto di Frank Dicksee del 1884 – MeteoWeek.com

Shakespeare Showdown è un videogioco unico nel suo genere che nasce dall’idea di indagare le possibili relazioni tra il linguaggio del teatro e quello del game, mettendo al centro lo spettatore come partecipante attivo dell’evento artistico. Nel game il giocatore determina continuamente, attraverso le proprie scelte, l’andamento della storia e il proprio destino“, spiegano gli ideatori del progetto Francesca Montanino, Mauro Parrinello e Matteo Sintucci.

Il videogioco sarà disponibile a partire dal 27 marzo per PC e Mac. A partire dalla prossima primavera i cabinati di “Shakespeare Showdown – With a kiss I die” saranno pronti per abitare teatri, piazze, luoghi di cultura e aggregazione, in Italia e all’estero. Il videogioco di Romeo e Giulietta è preordinabile qui, con una donazione di 7.99€.