Qualcomm rende le auto più smart con i suoi nuovi chipset Snapdragon

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:00

Qualcomm porta le funzionalità degli smartphone nei veicoli, rendendoli ancora più smart e intelligenti con i suoi nuovi chipset per auto Snapdragon Automotive Cockpit di quarta generazione

qualcomm auto snapdragon
Qualcomm continua le sue operazioni nel settore automotive – MeteoWeek.com

Alcuni esperti di tecnologia hanno paragonato le auto moderne a giganteschi smartphone su ruote. E martedì 26 gennaio, Qualcomm, azienda statunitense annoverata tra i maggiori produttori di chip wireless al mondo, ha introdotto nuove tecnologie che vanno proprio in questa direzione, al fine di rendere le auto ancora più intelligenti e connesse. L’azienda opera da tempo nel settore automotive, migliorando i sistemi di infotainment e le soluzioni di assistenza alla guida, ma sembrerebbe intenzionata a progettare soluzioni sempre più avanzate.

Le novità di Qualcomm: la quarta generazione della piattaforma Snapdragon Automotive Cockpit

Infatti, in un evento virtuale di due giorni dal titolo “Automotive Redefined: Technology Showcase“, Qualcomm ha svelato al pubblico le sue piattaforme Snapdragon Automotive Cockpit di quarta generazione, che arriveranno nelle auto alla fine del 2023 o nel 2024. La nuova tecnologia si basa sulla produzione di chip a 5 nanometri, che fornisce alte prestazioni consumando meno energia.

L’auto diventerà un’estensione del tuo soggiorno e del tuo ufficio“, ha dichiarato in un’intervista prima dell’evento Nakul Duggal, vicepresidente senior e direttore generale del settore automotive di Qualcomm. “Sperimenterai livelli di intrattenimento molto più elevati e molti ecosistemi che sono oggi disponibili a casa tua, in ufficio o sul telefono diventeranno parte della tua auto“.

Il prototipo di un’auto con strumenti sviluppati da Qualcomm, basati sul processore Snapdragon – MeteoWeek.com

Le piattaforme Snapdragon Automotive Cockpit di quarta generazione offriranno funzionalità grafiche, multimediali, di visione artificiale e IA migliorate, che renderanno l’abitacolo più smart e adattabile alle preferenze dei passeggeri. Saranno in grado di supportare 10 o più display multipli ad alta definizione, i quali potranno essere utilizzati per l’intrattenimento nello stesso momento in cui altri vengono adoperati per la navigazione. Le piattaforme supporteranno anche più telecamere ad alta definizione per monitorare cosa sta succedendo dentro o intorno all’auto. L’intelligenza artificiale migliorata consentirà l’assistenza virtuale in auto, un miglior controllo vocale, la comprensione della lingua, il monitoraggio dello stato del conducente e il rilevamento della presenza degli occupanti. La tecnologia potrà costantemente adattarsi alle preferenze dei passeggeri, modificando ad esempio il posizionamento del sedile e dello specchietto, nonché le preferenze di volume.


Leggi anche:


Esse consentiranno inoltre un audio “immersivo”, consentendo alle case automobilistiche di impostare zone audio personalizzate per ogni utente. La quarta generazione utilizzerà la CPU Qualcomm Kryo di sesta generazione e la GPU Qualcomm Adreno di sesta generazione, insieme a Qualcomm Spectra come Image Signal Processor (ISP). Sarà basata su Android Automotive OS.

Infine, Qualcomm ha affermato che la sua tecnologia includerà Amazon Alexa sui propri chipset. Ciò renderà più facile per le case automobilistiche implementare l’intelligenza artificiale nelle auto per compiere svariate azioni: ad esempio sarà possibile effettuare la sincronizzazione con Alexa per aprire la porta del garage una volta giunti a casa.