Midnight Sky: record di visualizzazioni su Netflix per George Clooney

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:00

Il nuovo film di George Clooney sbarca su Netflix ed è subito record di visualizzazioni.

The Midnight Sky – MeteoWeek.com

The Midnight Sky è un film del 2020 diretto e interpretato da George Clooney. La pellicola fantascientifica, ambientata in un futuro post apocalittico, è l’adattamento cinematografico del romanzo del 2016 La distanza tra le stelle (Good Morning, Midnight) scritto da Lily Brooks-Dalton ed ha come protagonisti George Clooney, Felicity Jones, Kyle Chandler, Demián Bichir e David Oyelowo.

Arrivato a natale su Netflix, nel giro di due settimane ha conquistato il record di visualizzazioni.

Nelle scorse ore Deadline ha analizzato le statistiche sulle prestazioni di una serie di titoli che Netflix ha rilasciato nel mese di dicembre, e ha scoperto che The Midnight Sky è stato visto da circa 72 milioni di case nelle sue prime due settimane di programmazione, un numero che sarebbe sufficiente per diventare uno dei ‘film più grandi di sempre’ dello streamer.

In tempi di pandemia, la visione di questo film, girato in tempi non sospetti e pre-Covid, potrebbe sembrare controindicata. Eppure si rivela un rimedio contro la paura. Ed e attualissimo.

Se da una parte si toccano i temi della salvaguardia ambientale, dall’altra il film esorta a vivere con intensità ogni momento della vita, a dare importanza alle relazioni umane. È insomma un tributo silenzioso allo spirito di sopravvivenza che si manifesta nelle circostanze peggiori. A una commovente resilienza che spinge l’essere umano ad adattarsi, vivere, a sentirsi a “casa” anche nel luogo più inospitale, anche nel momento più difficile, purché accanto abbia la persona giusta.

Trama del film

Trama del film con visualizzazioni da record su Netflix – MeteoWeek.com

La pellicola è ambientata nel 2049. Augustine Lofthouse è un astronomo che vive isolato in una stazione scientifica del Polo Nord. Una serie di cataclismi ha praticamente distrutto la Terra. Augustine, malato terminale, ha scelto di rifugiarsi nell’Artide, unico luogo ancora abitabile del pianeta, e di non seguire gli altri esseri umani nei rifugi sotterranei, creati per sfuggire all’aria irrespirabile in superficie. Da lì, Augustine, si mette in contatto con la nave spaziale Aether, di ritorno da una missione su un satellite di Giove, dove gli astronauti hanno verificato la presenza di un’atmosfera e di un clima adatti alla vita umana, quando scopre di non essere solo: una bambina di nome Iris infatti si è nascosta nella sua stazione scientifica in seguito all’evacuazione.

Nonostante sia un film molto intenso, ha catturato l’attenzione del pubblico che, facendosi forza (è molto lento) l’ha finito con tanto di recensione positiva.


Leggi Anche:


Record di visualizzazioni

George Clooney dietro la cinepresa – MeteoWeek.com

Sempre Deadline afferma infatti che lo sci-fi con Felicity Jones ha raggiunto la posizione numero 1 su Netflix in ben 77 diversi paesi ed è entrato nelle top 10 di 93 paesi in totale, dimostrando che la combinazione da thriller fantascientifico e dramma sull’estinzione della fine del mondo può funziona su tanti spettatori differenti. Del resto il film offre qualcosa per ogni tipo di pubblico, quindi è facile comprenderne il successo.

Clooney per questo ruolo inoltre si è superato: le riprese del film, iniziate il 21 ottobre 2019, sono terminate il 7 febbraio 2020 e si sono svolte anche in Finlandia, quindi gli attori hanno sopportato il freddo, come si vede nella pellicola, senza fingere più di tanto. Per interpretare il protagonista, Clooney ha perso dodici chili, venendo ricoverato per una pancreatite, causata dalla rapida perdita di peso. Quando si dice dedizione al lavoro e studio del personaggio.