Pumpkii il robot babysitter per gatti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:30

Il robot modulare che si prende cura del gatto (e della casa) per lasciarvi tranquilli e meno in colpa di essere usciti dall’appartamento.

Pumpkii, robot per gatti – MeteoWeek.com

Che il gatto sia un animale autonomo, si sa. Ma i padroni dei felini sanno anche che hanno bisogno di compagnia, non sono degli animali divini senz’anima come li descrivono alcuni (quelli senza gatti).

Solitudine significa spesso noia per i gatti lasciati in casa dai proprietari, perché la mancata presenza umana e mancanza di giochi e attrattive si trasforma in staticità e lunghi sonni. Non certo lo stile di vita ideale per un gatto, anche se casalingo.

Ecco perché le aziende hanno cominciato a pensare ad un modo per aiutare i felini a quattro zampe e i loro padroni.

Pumpkii: il robot modulare che funge da baby-sitter

Come funziona Pumpkii – MeteoWeek.com

Tra babysitter e sistemi per combattere l’obesità, Pumpkii è un rimedio che coniuga vantaggi per gatti e padroni.

Realizzato in acrilonitrile butadiene stirene (abs) in formato modulare, il robot somiglia a un gioco per bambini ma conta su una telecamera IP ad alta definizione con obiettivo grandangolare da 110 gradi che consente di monitorare via app cosa faccia il felino durante le ore in cui si è lontano da casa, ma anche di ascoltare eventuali miagolii e richiamare la sua attenzione grazie a microfono e altoparlanti integrati.

Capace di sopportare pressioni fino a 13 chili, dotato di batteria da 2600 mAh per 8 ore di autonomia e capacità di tornare al dock di ricarica in automatico quando la carica è sotto al 40%, il robot include un distributore di crocchette e un secchio per inserire fino a cento bocconcini, da sbloccare quando si vuole (oppure programmando l’intervallo) per premiare il gatto.

E siccome un felino in casa è sinonimo anche di sporcizia, c’è pure un braccio meccanico per la pulizia della casa.


Leggi Anche:

Chi vuole assicurarsi un assistente per il proprio animale domestico può prenotare Pumpkii qui al prezzo di 125 euro e  riceverlo a casa.

Cosa comporta troppa sedentarietà nei gatti

Gatti sedentari – Meteoweek.com

L’obesità è uno dei problemi principali che provoca uno stile di vita sedentario nei gatti, non facendo quasi nessuna attività fisica, come succede alle persone, stanno guadagnando peso. E mentre il volume aumenta, diventa anche difficile svolgere qualsiasi attività fisica e cioè quando vediamo che questo può trasformarsi in una specie di circolo vizioso.

Con uno stile di vita sedentario, il gatto trascorre ore di riposo.

Quando si ingerisce il cibo e non si bruciano quelle calorie con le attività fisiche, è qui che ha origine il problema di sovrappeso per il gatto.

I gatti che vivono nelle case, soprattutto se sono chiusi, possono diventare gatti sedentari e una delle cause di questo stile di vita sedentario è lo stress, che li fa trascorrere ore senza attività fisica, semplicemente riposando o dormendo.

I gatti diventano sedentari di varie ragioni, come mancanza di stimolazione o giochi, mancanza di esercizio fisico, alimentazione scorrettae uno dei principali, come abbiamo detto prima, è lo stress che il gatto potrebbe soffrire.