Così gli studenti fingono problemi con la webcam per aggirare la didattica a distanza

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:00

I metodi più usati per evitare interrogazioni a distanza o per simulare problemi con la webcam in caso di verifica, quando gli studenti superano i professori.

Studente al pc – MeteoWeek.com

Con il Covid-19, e tutte le sue sfaccettature, anche la scuola ha dovuto adeguarsi con la DAD, la cosiddetta didattica a distanza, per tenere al sicuro non solo i ragazzi ma anche le loro famiglie.

Per gli studenti, la nuova giornata scolastica si sviluppa interamente al pc, dove tramite webcam possono fare verifiche, svolgere esercizi e parlare con i professori. Un modo come un altro per non risentire di solitudine costantemente chiusi in casa, per ricercare quella normalità che se prima li faceva sospirare, ora sembra mancare.

Ovviamente anche i metodi di studio sono cambiati: interrogazioni e verifiche sono svolte in modo tale da evitare una qualsiasi copiatura.

Ma ne siamo sicuri?

Basta fare un giro sui social come Instagram o TikTok per scoprire che anche in questa situazione, gli studenti si sono organizzati al meglio per evitare brutti voti… non sempre studiando.

Tra i metodi più innovativi, l’uso di una qualsiasi crema per oscurare la videocamera, in modo da poter fingere un guasto e quindi poter copiare senza essere visti dai professori, che a quel punto non possono dir niente in quanto credono che la webcam abbia un guasto.

O, se hanno davanti un osso duro, fingono una caduta di connessione proprio nel momento in cui il professore fa loro una domanda. Ma questo è talmente evidente che ormai la maggior parte dei docenti sa che è un trucco.

LEGGI ANCHE: Vuoi avere una linea Wi-Fi gratis? Ecco come ottenerla in tre semplici mosse

LEGGI ANCHE: Le migliori app gratuite per sconfiggere ansia e stress; i nostri consigli per quali scegliere

Metodi per copiare senza essere scoperti

La webcam è sì utile, ma in caso di copiatura tende ad essere poco pratica, soprattutto perché in quel momento mostra quello che non dovrebbe far vedere: libri sui banchi, sorelle o fratelli che suggeriscono, addirittura uno studente appena alzato dal letto o che proprio non si è mosso da lì.

Ma si sa, un ragazzo in piena crisi da studio ne sa una più del diavolo, quindi ecco che la webcam diventa la sua migliore amica. I professori vogliono che lo studente guardi sempre nella videocamera, in modo da non aver possibilità di sbirciare foglietti o quant’altro.

studente di DAD – MeteoWeek.com

Allora perché non attaccare i fogli completamente sullo schermo e, con una forbice, creare un piccolo buco proprio in posizione della telecamera?

Per quelli invece che non se la sentono di rischiare così tanto, ecco che Amazon ha messo in vendita delle vere e proprie finestrelle per aprire e chiudere la camera, senza perdere la connessione e oscurando la visione, per poter dare la colpa ad un malfunzionamento del prodotto o ad un calo di connessione che non permette una completa visibilità.

O, e in certi casi il finale è drammatico, scrivere le risposte su un fogli di Word per poterle leggere durante l’interrogazione. Peccato che, se si indossano occhiali da vista, è un attimo venir scoperti.

Inutile dire che di suggerimenti ce ne potrebbero essere a centinaia, ma quello più semplice è solo uno: studiare.