Risparmio energetico e controllo consumi per godersi al meglio la nostra casa smart

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:00

La domotica diventa un elemento preponderante delle nostre abitazioni, che con piccoli accorgimenti implementano il fattore digitale

domos 22022022 - MeteoWeek.com
Le soluzioni digitali interconnesse pensate per le nostre abitazioni sono destinate a diversi usi specifici, ma alla base di tutto rimane la capacità di registrare i dati e soprattutto poterli consultare da remoto ogni volta che lo desideriamo – MeteoWeek.com

Il volto digitale e tecnologico delle nostre abitazioni sta cambiando ed è in rapida evoluzione. Diversamente da altri settori frenati dalla situazione sanitaria mondiale, che per molte ragioni sono andati in sofferenza, quello articolato che sottende il mondo della domotica domestica sembra non aver risentito di alcuna criticità.

Molti sono gli utenti che investono in interventi di rifacimento che prevedono l’ammodernamento delle soluzioni abitative con sistemi speciali. Ma anche chi non ha un budget molto importante può pensare di aggiornare la propria casa, beneficiando di maggiore automazione, sistemi di monitoraggio e verifica, ma soprattutto delle grandissime potenzialità dei controlli da remoto.

L’Internet of Things però nasce proprio dai piccoli accorgimenti, e uno di questi risiede nell’utilizzo per i devices domestici delle pratiche prese smart, capaci di agganciare gli apparecchi alla rete wi-fi consentendo loro di dialogare con app specifiche o l’hub del caso

Quali sono le smart socket disponibili sul mercato e come potrebbero cambiare il nostro modo di gestire i consumi energetici delle abitazioni

smart domos 22022022 - MeteoWeek.com
La domotica è diventa il must have di molti utenti. Risponde a istanze legate alla sicurezza, al controllo da remoto, e alla gestione nonché riduzione degli sprechi legati al consumo energetico – MeteoWeek.com

Andiamo quindi a vagliare le possibilità offerte dal mercato:

  • la presa intelligente di ANTELA, distribuita da Amazon, è un elemento che connette facilemente gli apparecchi alla rete wifi. La sua tipologia è da Smart Plug (Type F) ed è indicata per il monitoraggio energetico, protezione sovraccarico, timer e regolazione del programma. La compatibilità con Alexa e Google Home la rendono decisamente versatile

  • Htbakoi invece ha sviluppato una ciabatta Smart. La pratica multipresa ci garantisce 4 attacchi. Completa il docks la presenza di 4 Porte USB e Cavo USB 3 in 1. In questo caso l’oggetto è studiato per interfacciarsi solo con l’hub di Google

  • un buon compromesso tra il singolo ed il multiplo è rappresentato dalla soluzione a due blocchi della Meross. Le funzioni in questo caso prevedono il timer oltre che il  controllo vocale per mezzo degli assistenti domestici ed infine un’app dedicata

Non solo apparecchi per interno tuttavia. Pensando agli esterni vengono subito in mente i famigerati impianti da giardino. Quello per l’irrigazione è senza dubbio un capitolo a se. Questa volta però le modalità per tenerlo sotto controllo non mancheranno. I prodotti studiati per rendere il nostro spazio verde più sostenibile è green potrebbero essere:

  • la presa WiFi per esterno della UCOMEN,  che potremo gestire o tramite telecomando o attraverso l’APP. Il device è studiato per resistere alle intemperie, essendo impermeabile con certificazione IP44

  • se cercate un doppio attacco potremo contare invece sulla versione della Nartov, con due plug

L’utilizzo delle smart socket non è che un primo passo verso la versione 2.0 delle nostre case.