Samsung continua coi brevetti per gli smartphone foldable: ora da due si passa a quattro

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:00

I tre Samsung Galaxy S22 sono realtà e verranno distribuiti il 25 febbraio. Gli altrettanti tablet, pure. Anche il Galaxy A23, di fascia media, sta per essere ultimato, pronto presumibilmente per fine marzo. Così il colosso sudcoreano, nato a Taegu e ora a Seoul, può concentrarsi sul suo chiodo fisso.

Galaxy S22 20220214 cell
Galaxy S22 in uscita, poi si passa ai foldable – MeteoWeek.com

Non è un mistero che Samsung stia avanti a tutti in fatto di foldable, anche se i competitor aumentano con il passare del tempo, al netto dell’eccezione Apple, in ritardo un po’ per una sua di cause un po’ per sua scelta. Tant’è.

Con tanta carne al fuoco, Samsung non ha fretta di far uscire i nuovi pieghevoli, ma questo non vuol dire che non ci sta lavorando, affrettando in passo in vista del secondo semestre del 2022, un arco di tempo nel quale potrebbero uscire gli eredi dei Galaxy Z Fold 3 e Galaxy Z Flip 3. Non altri due, ma quattro.

Samsung, una documentazione di 57 pagine: le novità

Samsung 20220214 cell
Samsung, tante novità in arrivo – Adobe Stock

Già, oltre i due pieghevoli già noti, che verranno migliorati, Samsung ha in mente di sviluppare uno smartphone Galaxy Z Slide estraibile, oltre a un doppio smartphone pieghevole. E’ questa la grande novità per mantenere la leadership nel campo dei pieghevoli. Il produttore sudcoreano sta puntando su uno sviluppo di forma completamente nuovo.

Si spiega così, la decisione di depositare un brevetto per uno smartphone Galaxy Z Fold dual-fold: il suo design non è affatto Z-Fold. E’ un cellulare incernierato sia sull’asse orizzontale che su quello verticale. Verticalmente un utente potrà piegare il display verso l’esterno, oppure orizzontalmente ripiegare lo schermo verso l’interno, in modo che rimanga protetto in modo ottimale quando l’utente poterà con sé lo smartphone. Si tratta di un design completamente nuovo e unico, che crea nuove possibilità per tutti gli appassionati di questo segmento di cellulari.

Il brevetto è stato depositato da Samsung Electronics presso l’OMPI (Organizzazione mondiale della proprietà intellettuale) lo scorso 13 luglio 2021. Una documentazione di 57 pagine intitolata “Dispositivo elettronico pieghevole” è stata rilasciata a febbraio. Quando è aperto, il telefono Samsung brevettato ha una superficie dello schermo grande quanto il Galaxy Z Fold 3. Tuttavia, la linea di piegatura è completamente diversa, quella verticale posizionata a sinistra del centro. Pertanto, la parte destra dello schermo è più ampia della parte sinistra. È anche uno schermo pieghevole verso l’esterno.

Quando pieghi il telefono, hai a disposizione un telefono a doppia faccia, in cui lo schermo si estende in parte attraverso il lato sinistro fino alla parte posteriore. Il sistema a tripla fotocamera rimane utilizzabile anche quando è piegato. C’è anche uno schermo sul retro, in modo tale da usare la tripla fotocamera per scattare selfie.

È qui che la linea di piegatura orizzontale torna utile. E’ esattamente nel mezzo e ha un meccanismo di piegatura verso l’interno, molto simile ma non uguale alla variante con cerniera orizzontale Galaxy Z Fold, come anticipato da tempo da LetsGoDigital.

Ovviamente non solo puoi piegare il telefono in questo modo, ma anche usarlo. In questo modo puoi utilizzare il dispositivo come un piccolo laptop, in cui la parte inferiore dello schermo può servire per visualizzare una tastiera virtuale e puoi vedere il contenuto nella parte superiore dello schermo.

Sembra essere un modello molto versatile. Certo, fra il dire e il fare c’è di mezzo un mare, ma Samsung sembra intenzionato a percorrere nuovi orizzonti. Sempre con in mente i pieghevoli.