Apple sarà la regina del Metaverso? Sì, ed ecco perché

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:30

Non si parla di quel Metaverso, quello che caratterizzerà il prossimo film da urlo di Spiderman. E’ qualcosa di molto più reale, anche se di realtà c’è un mondo parallelo partorito dalla mente di Mark Zuckerberg.

Metaverso 20211210 tech
Apple è pronta a conquistare il Metaverso – MeteoWeek.com

Eppure c’è chi pensa che quel termine coniato da Neal Stephenson nel suo libro di fantascienza Snow Crash, descritto come una sorta di realtà virtuale condivisa tramite internet, sarà una terra di conquista da parte di Apple.

Ne è seriamente convinto, in primis, l’autorevole Il Sole 24 Ore. Uno che di solito coglie sempre nel segno: “Dall’annuncio di Zuckerberg sono tantissime le grandi aziende che hanno sposato il progetto del Metaverso: Disney, Bumble, Tencent, Warner Music Group e altri colossi – si legge sul quotidiano economico-finanziario milanese, il quinto giornale in assoluto in Italia – Zuckerberg lo ha lanciato, ma sarà Apple a popolarlo”.

Zuckerberg crea un mondo ed Apple lo popola

Apple 20211210 tech
Apple popola il “metamondo” creato da Zuckerberg – MeteoWeek.com

Il secondo indizio arriva dal mercato e da quelle forti indiscrezioni che vedono il colosso di Cupertino quasi pronto a lanciare dei super visori per la realtà virtuale e degli occhiali con realtà aumentata pronto a sbaragliare la concorrenza nel settore.

Il terzo indizio che da che mondo è mondo è una prova, è del credibilissimo Ming-chi Kuo, analista di KGI Securities, un tuttologo di qualsiasi prodotto marchiato dalla Mela morsicata più famosa al mondo. Ebbene, anche lui è fermamente convinto che i visori per la realtà virtuale, quindi ad hoc per il Metaverso, porteranno una serie di importantissime novità, fra cui l’impressionante potenza del Chip M1/M2 dei Mac, nonostante la crisi che sta attanagliando i semiconduttori. Non solo.

I nuovi iPhone saranno un volano per i visori made in Apple e un differenziale per chi non usa dispositivi di Apple ma che potrebbe avvalersi del device proveniente da Cupertino nella compravendita. “Qualora il prodotto verrà posizionato solo come accessorio per computer o smartphone – il monito di Kuo – non beneficerà di una crescita globale”.

L’analista di KGI Securities, ma non solo, si aspetta grandi cose da Apple, visti anche i feedback che hanno stravolto la vita lavorata di Tim Cook, un aspettativa racchiuse in una frase alquanto forte, citando quella “potenza di calcolo, la capacità di funzionare senza vincoli e la vasta gamma di applicazioni attese”.

I visori Apple sono previsti per il 2022, almeno quelli di seconda generazione, caratterizzati da un design più leggero rispetto ai suoi predecessori, un nuovo sistema di batterie e, soprattutto un processore anche più potente. Peseranno 300 ai 400 grammi e saranno in grado di passare senza problemi tra AR e VR. Insomma Zuckerberg crea un mondo ed Apple lo popola: questo uno scenario che per il momento prende corpo.