Google aggiorna Meet così le prossime call saranno piene di persone

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:30

Google Meet entra in competizione con Zoom. Ora possono partecipare alla call fino a 500 persone. 

Ora su Google Meet possiamo aggiungere fino a 500 persone in un’unica stanza – Notizie.com

Cos’è Google Meet?

Google Meet è la piattaforma online di Google che permette di organizzare riunioni video online, lezioni virtuali e non solo. Google Meet offre nel suo servizio la possibilità di personalizzare le impostazioni del video, condividere il proprio schermo con i partecipanti, interagire in tempo reale chattando con loro, condividere tutti i dettagli della riunione e molto altro.

Uno strumento completo che semplifica l’esperienza della videochiamata lavorativa, mettendo a disposizione dei suoi utenti tutti gli strumenti a loro utili per una riunione/lezione smart da remoto. È inoltre incluso in Google Workspace e Google Workspace for Education.

Ma come funziona? Niente di più facile! È possibile avviare una videochiamata da browser o dispositivo mobile, utilizzando Meet, Gmail, Google Calendar oppure un altro sistema di pianificazione.

Un modo smart per rimanere in contatto con tutti i nostri colleghi, amici e familiari.

C’è molta più gente su Google Meet

Finalmente Google Meet consentirà fino a 500 partecipanti di entrare in una stanza. Ma la novità non è per tutti.

Google Meet ne ha fatta di strada: si è lasciato alle spalle Hangouts, la funzione di Google disponibile dal 2013, per poi sfruttare a pieno la pandemia per offrire al pubblico un nuovo modo di concepire i rapporti sociali, il lavoro in smart e la didattica a distanza.

Le videochiamate sono diventate dunque essenziali e indispensabili perché ci consentono di plasmare a nostro piacimento il concetto di spazio e tempo, ottimizzando al meglio il lavoro.

Google Meet accetta fino a 500 partecipanti

Google Meet potrà ospitare fino a 500 partecipanti in una stanza. Un numero da capo giro: ora organizzare un riunione è ancora più semplice e inclusivo.

Inizialmente Google Meet aveva fissato il limite a “soli” 250 utenti. La comunicazione ufficiale dell’incremento delle persone connesse in contemporanea, è stata data dalla stessa Google sul blog dedicato a Workspace: “Speriamo che accrescendo il numero massimo di partecipanti alle riunioni risulti più facile connettersi e collaborare con colleghi, clienti e consumatori”.

Dunque entro venerdì 19 novembre tutti gli utenti coinvolti avranno la possibilità di creare stanze anche con 500 partecipanti. Le videochiamate diventano quindi decisamente più inclusive.

I destinatari del nuovo limite

Ecco tutti gli abbonamenti Google Workspace che potranno beneficiare del nuovo limite:

  • Google Workspace Business Plus
  • Google Workspace Enterprise Standard
  • Google Workspace Enterprise Plus
  • Google Workspace Education Plus

LEGGI ANCHE: Zoom ridefinisce il concetto di meeting con la “modalità immersiva”

Ma la novità non è per tutti

Sono esclusi gli account Google Workspace Essentials, Business Starter, Business Standard, Enterprise Essentials, Education Fundamentals, Frontline, Non profit, Teaching and Learning Upgrade, oltre che per gli account G Suite Basic e Business e chi utilizza Google Meet nella sua distribuzione gratuita. In tutti questi casi il limite rimane fisso a 100 partecipanti per ciascuna stanza.

Cosa aspetti allora? Non perderti l’aggiornamento di Google e goditi le videochiamate più inclusive!