Il trucco per avere l’antenna Tv nei posti più disparati

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:30

Se pensavate che la vostra mono o bi famigliare fosse tagliata fuori dalla tecnologia che supporta il segnale tv con la fibra ottica la proposta di Fracarro vi sorprenderà

Il trasmettitore OPT3US TX è il terminale che connetterà più apparecchi al segnale tv sfruttando la tecnologia della fibra ottica – Meteoweek.com

Le questioni legate alla ricezione del segnale tv sono tra le più ostiche in materiale di domotica e impianti nell’edificio. Complice una importate compagine eterogenea nelle configurazioni preesistenti. Ma anche la peculiarità territoriale che non consente di stabilire in maniera continuativa la strategia da intraprendere per configurare correttamente gli apparecchi di ricezione.

La legge sulla conversione 164/2014 aiuta molto in questo senso, richiedendo come requisito fondamentale la predisposizione tecnologica di base nei nuovi edifici degli impianti a fibra ottica. Tuttavia molto diversa invece rimane la realtà dei vecchi.

Da un lato quindi molti condomini e super condomini stanno valutando una soluzione centralizzata che abbracci questo importante upgrade tecnologico e superi l’orribile panorama delle parabole a vista.

LEGGI ANCHE: Da oggi Dune è acquistabile in digitale e visionabile in streaming. Ecco le novità

Altre invece sono le strade da percorrere per quelle che sono le realtà di piccole o medie unità familiari che invece cercano un’opzione sostenibile ed esteticamente gradevole.

Il sistema della Fracarro e come il piccolo Il trasmettitore OPT3US TX aggirerà la classica canalina

L’azienda Fracarro propone soluzioni tecnologiche per audio, video e connessione dati, nel recepimento della legge sulla conversione 164/2014 in materia di edifici – Meteoweek.com

Per le necessità legate alle piccole abitazioni dunque,la soluzione proposta da Fracarro, è quella di predisporre una centralina alla quale sarà poi possibile attaccare dai 4 fino a 16 apparecchi.

Questo sarà possibile grazie all’amplificazione del segnale che avviene con l’impiego della tecnologia brevettata dall’azienda. Sarà quindi possibile veicolare sia il segnale digitale che quello satellitare con una configurazione filtrata di tipo IF-IF. Andando ad intercettare a monte l’input in entrata, e convertendolo in fibra ottica, sarà quindi possibile portarlo in tutta la casa, sfruttando le canalizzazioni già preesistenti nell’edificio.

L’unica evidenza che percepirà l’utente sarà la presenza del trasmettitore OPT3US TX. Sarà dunque semplicemente necessario attaccare le nostre televisioni a questo dispositivo ottico OPT-MBJ a tre ingressi. Questo distribuirà agli apparecchi i segnali di banda 3, UHF e una intera banda IF-IF su una singola fibra. Sfruttando la A.B.L.A. Technology, un sistema brevettato dalla Fracarro, sarà possibile mantenere il corretto livello ottico grazie alla presenza di circuiti elettronici indipendenti.

LEGGI ANCHE: DVB-T2, come scegliere la migliore antenna per la ricezione del segnale

OPT3US TX ha diversi vantaggi. Il primo è che si tratta di un semplice plug&play che non necessita particolari azioni aggiuntive se non la messa in opera. Il secondo è che consente di mettere a regime gli apparecchi tv nei punti più disparati dell’abitazione senza ricorrere alle antiestetiche canaline. Infine è dotato di una tecnologia, ed una scocca, che lo rendono, allo stesso tempo, poco evidente e resistente.

Dunque questa potrebbe essere una soluzione booster che andrebbe a risolvere molto agilmente il problema della scarsità di segnale.