SpaceX fa partire finalmente Crew Dragon 3. Al via alla spedizione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:30

La nuova Crew è giunta finalmente a bordo dalla Stazione Spaziale Internazionale pronta a portare avanti gli obiettivi della missione

I membri della Expedition 66 posa per una foto dopo l’arrivo di SpaceX Crew 3 – Meteoweek.com

La NASA continua a portare vanti a ritmi serratissimi le attività sulla Stazione Spaziale Internazionale. Sono passate poche ora dal rientro della SpaceX Crew 2 che ha riportato a casa l’equipaggio dei record. Ed è già partito il cambio della guardia.

A raggiungere la ISS abbiamo quindi un nuovo team composto dagli astronauti dell’agenzia spaziale statunitense Raja Chari, Tom Marshburn, Kayla Barron e l’ingegnere tedesco  dell’Agenzia spaziale europea (ESA) Matthias Maurer.

LEGGI ANCHE: Ancora Blue Origin vs SpaceX, e ancora per il progetto Artemis: dove siamo arrivati

Il nuovo equipaggio rappresenta la terza tranche in termini di rotazione del personale a bordo. A loro è affidata la continuazione delle attività in un regime di microgravità, nel quale si vedranno impegnati a svolgere attività di laboratorio e sperimentali. Il team resterà nella stazione orbitale, secondo quanto previsto dal planner stabilito dalla NASA, fino ad aprile 2022, come parte integrante della 66esima spedizione.

La missione SpaceX Crew-3 era decollata alle 21:03 sul Falcon 9 e una navicella spaziale Crew Dragon dal Launch Complex 39A, il punto di lancio presso il Kennedy Space Center in Florida.

La squadra della Crew 3 e il viaggio verso la ISS

L’attuale configurazione della Stazione Spaziale internazionale, nella quale viene mostrato il sistema di posizionamento dei moduli aggiunti al corpo centrale, ci permette di osservare la collocazione del modulo Crew-3 Dragon rispetto al settore di Harmony – Meteoweek.com

Il viaggio è andato ben al di la delle aspettative. Questo perché il modulo è arrivato alla base con un anticipo di oltre mezzora rispetto al programma. I membri del team infatti hanno aperto il portellone della Endurance alle 20:25. E alle 18:32 EST di giovedì 11 novembre, dopo meno di 24 ore dal lancio dalla Florida, hanno trovato ad accoglierli l’equipaggio della Expedition 66. E anche degli ospiti d’eccezione dalla Terra che hanno preso parte ai festeggiamenti di benvenuto. Tra questi l’amministratore associato della NASA per le operazioni spaziali, Kathy Lueders, e il suo collega, il direttore generale dell’ESA, Josef Aschbacher.

LEGGI ANCHE: Crew Dragon 2, ancora rinvio del decollo: la situazione comincia ad essere imbarazzante

Allo staff ora in forza sulla stazione orbitante verrà affidato il compito di seguire un’esperimento di fisiologia alimentare, il cui scopo sarà quello di valutare come una dieta eterogenea possa impattare sulla salute degli astronauti. Ma non solo. Dal punto di vista tecnologico verrà testato il potenziale di un dispositivo dotato di fari LED con cui Astrobee, il robot a volo libero, svilupperà le proprie manovre. Infine si occuperà di un progetto relativo alla valutazione del rischio dei voli spaziali sul corpo umano, dovuti al cambio di gravità e all’esposizione ad un ambiente ostile, per un breve, medio e lungo termine.

Diversamente dalla compagine delle squadre precedenti questa non vede nessuna donna a bordo. Una perdita in termini di varietà e contributo. Ma che siamo certi verrà compensata nelle prossime missioni, più attente alla diversità e all’integrazione.