Crew Dragon 3 registra ancora problemi che causano un altro rinvio per il decollo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:30

Sono stati riscontrati altri problemi durante il lancio dell’astronave della NASA, e visto che non è la prima volta che succede, probabilmente dovranno effettuare più controlli del previsto in questo caso.

Crew Dragon 3 registra ancora problemi che causano un altro rinvio per il decollo
Immagine in cui sono presenti i quattro membri dell’equipaggio prima del decollo. Probabilmente abbandoneranno la Terra tra non molto – MeteoWeek.com

Avevamo già avuto modo di parlare in passato di una vicenda come questa, cioè del rinvio del lancio della Crew Dragon 3. Inizialmente si trattava di un problema relativo alle toilette e anche del clima sfavorevole, dunque una serie di motivi che non potevano permettere alla NASA di inviare la squadra fuori dalla Terra.

Adesso, però, il nuovo malessere pare che riguardi uno degli astronauti, e seppur non stia troppo male – comunque sia – l’agenzia spaziale in questione deve assicurarsi che i membri dell’equipaggio siano in salute, come è giusto che sia d’altronde.

LEGGI ANCHE: Attenzione, diversi malware collegati alle app di Squid Game su Play Store

Anche se non è noto il problema, sappiamo per certo che non stia troppo male e tanto meno che non abbia nemmeno il Covid-19, quindi possiamo stare tranquilli per quanto riguarda il suo stato di salute generale.

Il motivo del rinvio

Crew Dragon 3 registra ancora problemi che causano un altro rinvio per il decollo
I problemi relativi al lancio della NASA succedono molto spesso. Tuttavia, questi casi capitano di raro e non sono tra i più comuni – MeteoWeek.com

Il rinvio è stato ufficializzato per quella che avrebbe dovuto essere la terza missione della Crew Dragon della SpaceX, e che vede a bordo 4 astronauti – cioè Raja Chari, Tom MarshburnKayla Barron e Matthias Maurer dell’Agenzia Spaziale Europea -, i quali dovranno portare a termine un incarico che durerà sei mesi sulla ISS, acronimo di Stazione Spaziale Internazionale.

In un comunicato della NASA, proseguendo, viene detto che il rinvio è dovuto ad un malessere lieve di uno dei quattro astronauti, e dal momento che le misure di sicurezza dell’agenzia spaziale sono elevate, è stato dichiarato che seguiranno la normale quarantena per assicurarsi che non sia nulla di grave. Saranno controllati per due settimane e si continuerà, come è stato specificato, a “monitorare la salute dell’equipaggio mentre si valuteranno le potenziali opportunità di lancio alla fine della settimana“.

E se la situazione si sistemerà, il lancio avverrà il 6 novembre alle 23:36 (in Italia alle 4:36 del 7 novembre), i cui membri della Crew Dragon 3 voleranno a bordo di una navetta nuova e che prende il nome di Endurance, la quale accompagnerà gli astronauti durante questa lunga missione per raggiungere gli uomini della Crew Dragon 2 presenti sulla Stazione Spaziale già da 6 mesi.

LEGGI ANCHE: Rilasciata una patch d’urgenza da installare subito per sistemare le falle in Chrome

In caso di ritardo, anche se non è detto che possa succedere visto che si tratta soltanto di possibili previsioni al riguardo, la NASA ha già programmato che i quattro membri della Crew 2 lasceranno l’equipaggio per rientrare sulla Terra e riducendo la squadra a solo tre componenti, cioè Anton Shkaplerov, Pyotr Dubrov e Mark Vande Hei. Speriamo questa volta che il lancio possa avvenire con successo; in caso dovesse esserci un terzo rinvio, probabilmente lo sapremo presto.