Lo sporco non avrà tregua col nuovo brevetto Dyson: ora salirà anche le scale per non tralasciare nulla

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:42

Una rivoluzione per la pulizia domestica. Il robot Dyson del futuro sale e pulisce le scale. 

James Dyson, lo Steve Jobs degli aspirapolveri – MeteoWeek.com

Pulire le scale. Una delle faccende domestiche che ancora oggi non possiamo delegare alla tecnologia, ma a cui dobbiamo pensare ancora noi.

Ma fortunatamente Dyson corre in nostro soccorso. L’azienda ha studiato come risolvere il problema e ci sono già dei brevetti che fanno ben sperare la nascita di un robot in grado di fare le scale (e pulirle) in completa autonomia.

I robot di oggi sono in grado di studiare la mappatura della nostra casa, riconoscere gli ostacoli ed evitarli, tornare alla base prima che la batteria si scarichi e svuotare da soli il serbatoio della polvere.

Ma salire le scale, è per molte aziende un compito ancora arduo da raggiungere. Dyson ha brevettato dunque un robot saliscale che sarebbe in grado di ampliare l’area di pulizia della nostra casa e ridurre di conseguenza il numero di dispositivi di pulizia che utilizziamo quotidianamente.

LEGGI ANCHE: Ikea Starkvind il purificatore d’aria dal design favoloso

Dyson brevetta il robot che sale e pulisce le scale – MeteoWeek.com

Il nuovo brevetto Dyson è stato pubblicato nel Regno Unito il 1° settembre scorso, depositato presso l’Intellectual Property Office. L’immagine mostra un sistema con tre ruote disposte a stella la cui rotazione, con l’ausilio di un braccio meccanico che farebbe da punto di appoggio per mantenere l’equilibrio, consentirebbe la scalata. E’ questa dunque la particolarità che permetterebbe al robot di salire i gradini e pulire anche diversi piani della casa.

Ma non è finita qui. L’aspirapolvere in questione, oltre a saper salire e pulire le scale,  sarebbe anche smart, quindi capace di interagire con gli elettrodomestici in casa, e persino in grado di aprire i cassetti dell’armadio

Dyson unta dunque su una totale indipendenza del dispositivo nella pulizia della nostra abitazione.

Dispositivo smart in grado di aprire cassetti in autonomia e interagire con il circostante.

COS’E’ UN BREVETTO?

Per brevetto si intende un titolo giuridico in forza del quale al titolare viene conferito un diritto esclusivo di sfruttamento dell’invenzione, in un territorio e per un periodo ben determinato. Tale diritto consente di impedire ad altri di produrre, vendere o utilizzare l’invenzione senza autorizzazione.

Dunque un brevetto significa in pratica che Dyson ad oggi ha la soluzione su carta e ne sta certificando la paternità. Di conseguenza, non ci è dato sapere per ora quando l’idea diventerà un prototipo e poi un prodotto commercializzabile.

Un portavoce dell’azienda ha commentato: «L’azienda presenta molti brevetti e, come in questo caso, non commenta mai le tecnologie che potrebbe o meno lanciare in futuro».

Inoltre ricordiamo che Dyson ha già pubblicato decine e decine di brevetti che ancora non hanno trovato spazio sul mercato come prodotti commerciali.

Sono mote infatti le aziende le azienda che periodicamente registrano una grande quantità di brevetti, ma che molto spesso non vedono mai la luce.

LEGGI ANCHE: Dormire con l’aria condizionata è devastante: quando la tecnologia ci fa male, ecco cosa c’è da sapere

Ad oggi sono acquistabili sul sito ufficiale Dyson 3 soluzioni per esigenze diverse:

  • Dyson v15 detect (l’aspirapolvere senza filo più leggero con una potenza di aspirazione di 150AW)
  • Dyson Airwrap (la rivoluzionaria piastra per capelli)
  • Dyson Pure Humidify+cool (ideale per rinfrescare, riscaldare e purificare l’aria in casa)