I satelliti di Starlink sono visibili ad occhio nudo: come fare per vederli?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:09

Si sono moltiplicati nei giorni scorsi gli avvistamenti dei satelliti di Starlink, che permetteranno di estendere la copertura di Internet a molti più territori. Qualcuno li ha scambiati, con non poca superstizione, per oggetti volanti non identificati: in realtà i satelliti della società di Elon Musk sono ben visibili e riconoscibili. Vediamo come

starlink
I satelliti di Starlink sono visibili ad occhio nudo in fase di lancio. – MeteoWeek.com

Una delle sfide più grandi per le compagnie di big tech riguarda l’estensione di Internet a più territori possibili, con l’obiettivo di offrire copertura anche alle zone più remote. Pensiamo ad esempio ai luoghi di montagna, dove la ricezione del segnale nel cellulare ad esempio è storicamente molto travagliata e la stessa sorte spetta alla connessione a Internet.

Tra le società impegnate attualmente in questa sfida vi è SpaceX, celebre produttore spaziale statunitense fondato da Elon Musk, il visionario imprenditore di cui si parla molto spesso nei media internazionali. Musk si è reso partecipe nel corso degli anni di svariate, autentiche imprese e anche di uscite “fuori dal comune”. Una cosa è certa: quando c’è di mezzo Elon Musk, i progetti si fanno sempre in grande.

Ed è proprio così anche per i satelliti Starlink, l’incredibile progetto per l’estensione del segnale Internet a banda larga e con bassa latenza a più zone possibili. I suoi satelliti sono già visibili da diverso tempo, e da qualche giorno sono stati avvistati anche sopra i cieli italiani.

Leggi anche: Miliardario acquista volo SpaceX: in regalo due biglietti per persone comuni

Starlink: come riconoscere i satelliti in orbita

Come appena detto, nei giorni scorsi si sono moltiplicate le segnalazioni dell’apparizione di strani oggetti di luce in cielo. La superstizione l’ha fatta da padrona in alcuni casi, dato che alcune persone – completamente ignare del progetto Starlink – non hanno riconosciuto il caratteristico treno di satelliti che procede verso l’orbita terrestre.

E in effetti, per riconoscere i satelliti di Starlink spediti nell’orbita terrestre bassa (LEO) dovrete cercare nei cieli notturni proprio una lunga serie di “sfere bianche” che procedono in linea retta verso l’alto, proprio a formare una sorta di treno.

I satelliti prodotti da SpaceX sono miniaturizzati e lavorano sincronizzandosi con dei ricetrasmettitori posti sul suolo terrestre. Al fine di diminuire il più possibile il pericolo di detriti spaziali in caduta libera sulla Terra, SpaceX ha deciso di lanciare i suoi satelliti nelle basse orbite LEO, ad altezza di circa 550 Km, che consentiranno ai vari satelliti di decadere in tempi minori.

starlink
Un’immagine del “treno di satelliti” mentre viene lanciato in orbita. – MeteoWeek.com

Come prevedere dove saranno visibili i satelliti?

A di la verità, esiste un modo anche per identificare in quali zone i satelliti di Starlink saranno visibili chiaramente. Non dovrete quindi affidarvi soltanto alla vostra attesa paziente e alla fortuna. Esistono infatti alcuni siti Web dove è possibile monitorare in tempo reale i vari fenomeni visibili nel cielo.

Leggi anche: Elon Musk: la sfida dell’uomo su Marte si farà, ma non senza gravi rischi

Un esempio è Heavens Above, che vi permetterà di prevedere il passaggio dei satelliti di SpaceX in un punto preciso del cielo: non vi resta dunque che dare un’occhiata e, se avete la fortuna di vivere in un luogo vicino al prossimo lancio, potrete assistere al magnifico spettacolo del treno di satelliti.