Google Heads Up, con i Pixel si camminerà a testa alta: ecco perché

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:15

La nuova e curiosa funzione Heads Up di Google, in arrivo a breve sui dispositivi Pixel, ci ricorderà di alzare il nostro sguardo dallo smartphone mentre stiamo camminando

google heads up
In arrivo una nuova funzione sugli smartphone Pixel che invita a distogliere lo sguardo dal proprio dispositivo mentre si cammina – MeteoWeek.com

La cattiva abitudine di guardare lo schermo del proprio smartphone mentre si cammina sta diventando sempre più comune. Lo sanno bene anche gli sviluppatori di Google, che si apprestano a distribuire una nuova funzione per gli smartphone Pixel proprio per contrastare questo fenomeno. Si chiama Heads Up e secondo alcune fonti potrebbe arrivare nel breve futuro anche sui dispositivi Android con l’app Benessere Digitale.

Ma in cosa consiste? Come suggerisce il nome, Heads Up è una funzione che invita l’utente ad “alzare la testa” dallo schermo del proprio smartphone mentre sta camminando. Nasce quindi per aumentare la nostra attenzione, invitandoci ad osservare l’ambiente circostante. In questo modo saremo certamente meno distratti ed eviteremo il rischio di inciampare nelle buche, sbattere sui pali della luce o del semaforo, attraversare la strada senza guardare o finire addosso ad un’altra persona.

LEGGI ANCHE: Google Earth: ecco la funzione Timelapse con un viaggio nel passato della Terra

Google Heads Up, come funziona?

Scoperta lo scorso novembre dai ricercatori di XDA Developers, Heads Up è quindi pronta ad essere distribuita sugli smartphone Pixel di Google. Osservando alcuni screenshot trapelati online, l’alert riporterà la seguente frase: “Attento a dove metti i piedi con Heads Up. Se stai camminando mentre utilizzi lo smartphone ricevi un avviso per ricordarti di concentrarti su cosa si trova intorno a te. Da Utilizzare con cautela. Heads Up non rimpiazza il prestare attenzione”.

google heads up
I primi screenshot della nuova funzione Heads Up – MeteoWeek.com

Da questa schermata, grazie a pochi tap sarà possibile configurare la funzione, scegliendo dopo quanto tempo apparirà l’avviso. Per “accorgersi” se stiamo camminando, Heads Up utilizzerà le stesse autorizzazioni che richiede – ad esempio – Google Fit per registrare automaticamente l’attività fisica. Tra queste rientra ovviamente la geolocalizzazione, che permetterà allo smartphone Pixel di capire se l’utente si sta muovendo all’esterno e in un ambiente non protetto.

Come detto prima, al momento la funzione è stata individuata solo sui dispositivi Pixel, più precisamente nell’ultima beta di Benessere Digitale (v1.0.364375698).

La dipendenza da smartphone: un problema in crescita

Heads Up nasce anche per cercare di contenere un problema di base: la dipendenza da smartphone. Uno studio ha infatti dimostrato che le persone trascorrono una media di 4,2 ore al giorno davanti ai propri dispositivi, un dato in crescita di circa il 30% negli ultimi due anni. Ed è proprio qui che sorge il problema correlato, perché molti individui sentono l’esigenza di consultarlo e distrarsi anche mentre stanno camminando.

LEGGI ANCHE: Google Pixel Watch, le prime immagini: ma quando esce?

Ovviamente, è inutile dirlo, ciò non è pericoloso soltanto per la nostra sicurezza, ma è dannoso per la nostra salute. Per questo, ci auguriamo che i possessori di Google Pixel e i produttori stessi di dispositivi tengano in considerazione l’implementazione di una funzione simile sui propri smartphone. Riuscirà Heads Up a ridurre la nostra dipendenza da smartphone? Lo scopriremo soltanto dopo la sua introduzione definitiva.