Spotify Car ufficiale: ecco come trasformare la nostra auto in un jukebox di qualità

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:15

Un nuovo dispositivo per la macchina firmato Spotify, che vi farà tornare indietro negli anni!

Spotify per auto – Meteoweek.com

Spotify ha deciso di far uscire, finalmente, IL dispositivo per la macchina.

Tanto atteso dai fan dal 2018 e accertato nel 2019, sarà il primo dispositivo esterno per la catena di Spotify, da sempre presente su smartphone e simili.

Battezzato Car Thing (traducibile in italiano con Aggeggio per l’auto), il gadget era stato anticipato già numerose volte nei mesi scorsi e ricorda a tutti gli effetti un’autoradio proiettata nell’epoca di Internet.

Il gruppo ha ora deciso di inviarne alcune unità a un numero di utenti molto ristretto, che ha già diligentemente descritto online come funziona il dispositivo

Il dispositivo risulta in ogni caso molto diverso rispetto a quanto emerso in precedenza.

Se ne parlava almeno dal 2018, quando aveva tutt’altra forma e, dopo i rumors degli scorsi mesi, ha assunto i crismi del soft launch (distribuzione gratuita agli utenti premium negli USA, con pagamento solo delle spese di spedizione, in attesa della commercializzazione successiva a 79.99 dollari) il varo del dongle “Spotify Car Thing”.

LEGGI ANCHE: Spotify si accoda e prende spunto da Clubhouse: introdurrà i “live audio”

Come funziona Spotify Car Thing

Spotify Car Thing – MeteoWeek.com

Car Thing di Spotify non funziona in autonomia, ma come una sorta di telecomando per l’app di Spotify già installata sullo smartphone.

Il gadget utilizza infatti il bluetooth per collegarsi allo smartphone, ed è quest’ultimo che effettua la connessione a Internet necessaria a reperire brani e podcast da ascoltare: questi vengono passati a Car Thing che poi li trasmette all’impianto stereo dell’automobile via cavo aux o connessione senza fili.

Si tratta di uno schermo touch e smart pensato soprattutto per le automobili che non sono dotate di un display a bordo.

L’alimentazione è ottenuta dalla presa accendisigari tramite porta USB C, mentre il telefono dell’utente può essere collegato tramite Bluetooth, ma sono disponibili anche collegamenti via cavo audio AUX e USB.

A destra è presente una grossa manopola, per orientarsi nelle impostazioni, in alternativa al tocco, o ai comandi vocali di “Hey, Spotify“.

In alto, invece, sono presenti 4 pulsanti, programmabili per accedere alle playlist, ai podcast, agli artisti, alle stazioni radio preferite.

Si può collocare ovunque sulla plancia, ventose, fermi per i bocchettoni dell’aria, morsetto per il lettore ottico dell’autoradio.

LEGGI ANCHE: In arrivo Spotify Hi-Fi, per un’esperienza audio di qualità superiore

A cosa serve?

A cosa serve Spotify Car Thing? – MeteoWeek.com

Le funzioni di Spotify Car Thing sono limitate esclusivamente alla riproduzione di musica e podcast via abbonamento Spotify Premium.

L’utente può controllarlo usando la grande rotella per scorrere menu e opzioni, in abbinamento a 4 tasti di scelta rapida posizionati nella parte superiore, per accedere rapidamente alla propria musica preferita, playlist e podcast.

Spotify Car Thing è pensato per competere fisicamente con i comandi del tradizionale sistema di infotainment in auto.

Il suo successo non è scontato, motivo per cui al momento Spotify lo sta ancora testando: per averlo in anteprima occorre essere utenti Premium, risiedere negli Stati Uniti, farne richiesta e sperare che l’azienda decida di esaudirla; la data per l’eventuale lancio ufficiale non è ancora stata decisa, ma il costo dovrebbe essere di circa 80 dollari.