Nuove celle solari flessibili il prossimo traguardo per ricaricare i device in maniera green

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:30

Celle solari di alimentazione flessibili per ricaricare gli smartphone: ecco tutte le novità green del 2021.

Celle solari d’ultima generazione – MeteoWeek.com

Celle solari di alimentazione flessibili e quindi applicabili anche su superfici curve come quelle degli ombrelloni e lettini da mare per aver device sempre carichi.

E’ questa l’idea per fare un balzo nel futuro, per ricaricare il proprio smartphone senza aver bisogno di una presa elettrica.

l gruppo di ricerca ‘NewPV’ dell’Istituto dei materiali per l’elettronica ed il magnetismo del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Imem) di Parma ha sviluppato sistemi di alimentazione portatili basati sul fotovoltaico (PV) per la ricarica di utenze elettriche a bassa potenza come smartphone e tablet.

Le celle solari di alimentazione sono flessibili e quindi applicabili anche su superfici curve come ad esempio quelle degli ombrelloni e lettini da mare.

“L’idea di questi sistemi” spiega Stefano Rampino del Cnr-Imem “nasce dal bisogno sempre più urgente di avere smartphone e tablet sempre funzionanti e connessi alla rete mobile.”

Fanno rifletter queste parole, perché racchiudono il bisogno che abbiamo di avere con noi lo smartphone, anche solo per sentirci più sicuri.

Il sovra-utilizzo di questi dispositivi riduce l’autonomia della batteria, che necessita quindi di essere ricaricata più volte al giorno. Quando si è lontani da casa, in giro per le città o in posti di villeggiatura, è sempre difficile trovare una presa elettrica con la quale ricaricare lo smartphone.”

LEGGI ANCHE: Appear pronta a lanciare il primo smartphone 5G con batteria al grafene

Le celle solari come sostituzione dei powebank?

Come ricaricare lo smartphone con le celle solari – MeteoWeek.com

I powerbank sono ottime soluzioni per aumentare l’autonomia della batteria, ma anche loro devono essere caricati preventivamente.

“Il nostro sistema, chiamato NewPV-3, permette di utilizzare l’energia solare liberamente, in qualsiasi luogo ci si trovi, sfruttando un mini-modulo fotovoltaico opportunamente ingegnerizzato per caricare fino a 6 smartphone contemporaneamente, senza il bisogno di essere connessi alla rete elettrica, a costo zero e a zero emissioni di CO2. I mini-moduli possono essere trasportati, installati e disinstallati facilmente, non necessitano di alcun tipo di manutenzione, sono resistenti all’acqua e a limitate deformazioni meccaniche. Ogni sistema è dotato di un mini-modulo solare collegato ad un’unità operativa, a cui si connettono i dispositivi da caricare mediante prese USB e accendisigari. Attualmente tre dei nostri sistemi (lettino, ombrellone e tenda da sole) sono installati presso la Piscina Baia Blu, all’interno del campus universitario di Parma”.

Le celle solari utilizzate nei mini-moduli sono flessibili, per questo motivo sono montate su supporti plastici o metallici flessibili che possono essere installati su superfici non perfettamente lisce o curve.

Le ridotte dimensioni e il peso esiguo dei mini-moduli consentono un’istallazione veloce su qualsiasi superficie, anche verticale e non per forza rigida, senza il bisogno di utensili o di dispositivi di ancoraggio particolari.

LEGGI ANCHE: Il green passa dal riciclo: come procurarsi vestiti antisudore dalle buste di plastica

Le celle solari per ricaricare gli smartphone tramite i vestiti

Un mondo più green – Meteoweek.com

Le celle solari flessibili non sono una scoperta recente, ma la dedizione dei ricercatori in quattro anni di lavoro ha permesso di superare le criticità in termini di efficienza che derivano dai materiali organici utilizzati per dare flessibilità alle celle solari che potrebbero così trovare moltissime applicazioni pratiche, in un futuro non troppo lontano.

Oltre al numero potenzialmente infinito di oggetti su cui saranno posizionate le celle solari, come i vestiti, flessibili per ottenere energia dal sole, avremo una soluzione ecosostenibile con cui ricaricare qualsiasi oggetto, quindi smartphone, tablet, pc, macchine fotografiche, power bank e altro ancora.