WindTre da Marzo bloccherà i servizi a pagamento VAS: cosa cambierà?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:30

WindTre, a partire dal 21 Marzo, bloccherà automaticamente tutti i servizi VAS. Ciò è stato diramato tramite una campagna d’informazione verso i propri clienti, per metterli al corrente dell’importante novità

windtre
WindTre bloccherà i servizi VAS di default dal 21 Marzo. – MeteoWeek.com

A molti dei lettori che ci seguono sarà sicuramente capitato almeno una volta di ricevere, sul proprio smartphone, strane pubblicità tramite il Web o altri contenuti che, in un battibaleno, hanno innescato nel nostro piano tariffario abbonamenti non desiderati su oroscopo, suonerie e quant’altro.

Proprio questi sono i servizi VAS, acronimo di “Value-added service”, dei servizi che possono funzionare scalando il credito richiesto direttamente dal credito residuo dell’utente nel suo piano tariffario mobile. Nella quasi totalità dei casi, questi servizi sono un qualcosa di indesiderato, che entra in funzione tramite qualche sotterfugio di alcuni siti internet o comunque tramite procedure di certo non cristalline.

E proprio su questo versante si sta muovendo WindTre, che dal 21 Marzo prevede un netto cambio di passo sulle politiche verso queste opzioni.

WindTre: la chiusura automatica dei servizi VAS dal 21 Marzo

Ebbene, tutte le compagnie e i siti che proponevano e traevano guadagno da questi servizi VAS avranno vita breve. Sì, perché dal 21 Marzo WindTre attiverà automaticamente il blocco dei servizi VAS.

Questa possibilità era già presente su altri piani tariffari, e il più delle volte si ignora la sua presenza. Il fatto è che quasi sempre le compagnie telefoniche non lo attivano di default, ma è necessario chiamare o comunque recarsi nella propria area personale per attivare il blocco. Con questa nuova decisione WindTre attiverà di default il blocco, dunque non sarà necessario fare altro. Va sottolineato che giù dal 18 Ottobre 2020 l’azienda aveva introdotto questo blocco automatico a tutte le nuove SIM: il nuovo cambiamento a partire da Marzo coinvolgerà quindi anche le SIM più vecchie.

La compagnia, comunque, specifica alcuni dettagli. Anzitutto sarà sempre possibile per tutti, e in modo completamente gratuito, disabilitare o riabilitare l’opzione chiamando l’assistenza WindTre al numero 159, attraverso il servizio di chat, inoltrando una PEC all’indirizzo servizioclienti59@pec.windtre.it o recandosi presso un rivenditore fisico; inoltre, l’opzione non vale per determinate categorie di “acquisto”, come il biglietto di treni e parcheggi, l’Infobanking, il televoto, donazioni, bollette postali e altro ancora. Ecco la procedura espressa chiaramente nel sito di WindTre:

“Dopo aver richiesto lo sblocco o un nuovo blocco, ti verrà inviato un messaggio di presa in carico della richiesta. Lo sblocco o un nuovo blocco saranno effettivi entro 24h dalla tua richiesta. Nel caso tu sia minorenne, la richiesta di blocco/sblocco deve essere effettuata dai tuoi genitori o da chi ha la potestà genitoriale.”

windtre
La decisione arriva in seguito alle nuove politiche AGCOM. – MeteoWeek.com

Una mossa in virtù delle nuove politiche AGCOM

La mossa di WindTre prende il via a seguito delle nuove politiche AGCOM, la quale ha indagato in materia e imposto il blocco automatico (e la conseguente riattivazione opzionale, qualora lo si desideri) di tutti i servizi in abbonamento con addebito sul credito telefonico.


Leggi anche:


In tal senso la compagnia telefonica ha voluto quindi avviare un’autentica campagna d’informazione, per mettere al corrente tutti i propri clienti dei nuovi cambiamenti.