Ericsson e gli Innovation Garage, una spinta verso il futuro anche in Italia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:00

Ecco l’ennesimo investimento in ricerca e sviluppo di Ericsson: la multinazionale svedese apre in Italia gli Innovation Garage: tre laboratori per app 5G, robotica e cybersecurity

ericsson innovation garage
L’esterno della sede centrale di Ericsson a Stoccolma, Svezia – MeteoWeek.com

La storica multinazionale tecnologica svedese Ericsson amplia il proprio raggio d’azione anche in Italia con gli Innovation Garage: tre nuovi laboratori nati negli altrettanti centri di ricerca e sviluppo già presenti a Genova, Pisa e Pagani, in provincia di Salerno. Come riporta il quotidiano tecnologico online Tom’s Hardware Italia, gli Innovation Garage di Ericsson nascono con l’obiettivo di agevolare dipendenti, aziende, istituzioni, studenti, centri di ricerca e start-up nelle attività di co-sviluppo e testing di soluzioni innovative, a supporto delle comunità locali.

Le funzioni degli Innovation Garage Ericsson

I tre laboratori sono tra loro interconnessi, ma ognuno “approfondisce” una competenza tecnologica specifica. Come riporta l’agenzia Ansa, l’Innovation Garage di Genova si occuperà di 5G, concentrandosi in particolare sulla riduzione della latenza nelle applicazioni. Qui è già nata la 5G VR Core, una videocamera a 360 gradi che, collocata sul poggiatesta di un’automobile (lato guida), riprende e riproduce l’ambiente circostante in tempo reale.

A Pisa, l’Innovation Garage si dedicherà alla robotica, mentre a Pagani il laboratorio è specializzato in cybersecurity. Nella piccola città campana Ericsson ha realizzato un sistema conforme al GDPR (Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati) e basato su blockchain (una struttura dati sicura grazie alla crittografia), che tiene traccia dei dati personali e pubblici dell’utente, tutelando la privacy.

Ericsson, un’azienda costantemente rivolta al futuro

ericsson innovation garage
Börje Ekholm, CEO di Ericsson, durante il Mobile World Congress 2018, svoltosi a Barcellona – MeteoWeek.com

Non sorprende che il gigante tecnologico svedese abbia deciso di focalizzarsi nell’innovazione, considerando che investe in ricerca e sviluppo più del 17% del fatturato annuale globale. Con oltre 11 miliardi di euro investiti negli ultimi tre anni, Ericsson è al trentunesimo posto per numero di attività R&S; all’ottavo considerando solo il continente europeo. Opera in Italia dal 1918 con Sielte, società nata a Genova proprio su iniziativa di Ericsson; nel 1978 ha aperto il reparto Ricerca e Sviluppo e nel 2019 ha consolidato la sua presenza aprendo una nuova sede a Milano. Nel nostro paese dà lavoro a circa 3.000 persone; più di 700 hanno un profilo da ricercatore.

Come riportato dall’Ansa, Alessandro Pane, direttore del comparto Ricerca e Sviluppo di Ericsson in Italia a proposito dell’apertura degli Innovation Garage ha dichiarato: “Un’azienda può rimanere competitiva con le risorse tecniche che ha a disposizione e che riesce ad implementare ma non può non collaborare con l’ecosistema territoriale nella quale è coinvolta“.


Leggi anche:


E ha aggiunto: “Gli Innovation Garage sono luoghi di cross-fertilizzazione e sperimentazione, dove vige un approccio condiviso e aperto all’innovazione“. Insomma, Ericsson sa come stupire e nonostante gli anni continua a dimostrarsi un’azienda innovativa, considerando che il reparto Ricerca e Sviluppo di Ericsson Italia ha prodotto oltre 600 brevetti negli ultimi vent’anni.