Wi-Fi gratis in Italia: 2.500 comuni aderiscono all’iniziativa del MiSE

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:30

Arriva (coi suoi tempi) il Wi-Fi gratis in tutta Italia grazie al progetto del Ministero dello Sviluppo Economico. Ecco come funziona e come connettersi.

A quando il WiFi gratuito in tutta Italia? – MeteoWeek

L’ambizioso progetto di Piazza WiFi Italia lanciato dal Ministero dello Sviluppo Economico si pone l’obiettivo di raggiungere la copertura totale sul territorio italiano con la tecnologia Wi-Fi: il tutto gratuitamente per gli utenti che si vorranno connettere e per offrire hotspot gratuiti dove cittadini, ma anche i turisti in viaggio in giro per lo stivale, potranno connettersi a Internet. 

Il progetto è stato lanciato oramai da qualche anno e ora sono circa 2500 i Comuni italiani che hanno aderito e che attualmente sono stati riforniti con questo servizio. 

Per scoprire se anche un determinato comune offre la connessione Wi-Fi gratis tramite l’iniziativa di Infratel, società a capo del bando, bisogna collegarsi all’apposita pagina Web sul sito dedicato al progetto. I restanti 5500 che hanno aderito verranno collegati nei prossimi mesi (anni?) grazie al bando vinto da TIM, che avrà la responsabilità di installare questi hotspot Wi-Fi nei centri di aggregamento maggiore in modo da ottimizzare la copertura.

Per il momento il progetto ha riguardato solamente i Comuni con meno di 2.000 abitanti, scelta discutibile parlando di obiettivi in termini di progresso, visto che il bando servirebbe proprio per estendere la rete anche alle città più grandi con l’obiettivo di offrire in alcuni punti delle città il Wi-Fi gratis fino a 60 milioni di italiani contemporaneamente.

Che cosa è il progetto Piazza WiFi Italia

Lanciato nel 2017 dal Ministero dello Sviluppo Economico è un progetto che ha come obiettivo quello di offrire il Wi-Fi gratis ai cittadini e ai turisti in alcuni punti delle città italiane tramite l’installazione di hotspot. Il progetto è paragonabile a iniziative già lanciate e portate avanti dai principali Paesi europei e mondiali.

Banner del sito wifi.italia.it – MeteoWeek.com

Ma per il momento sono 2500 i Comuni italiani che stanno beneficiando del progetto (oltretutto poco sponsorizzato) e si tratta di piccole città con meno di 2.000 abitanti. Con l’assegnazione del nuovo bando Infratel a Tim dovrebbe essere a breve lanciata la seconda fase del progetto: installare hotspot Wi-Fi in tutti i Comuni italiani.

Come partecipare?

Per entrare a far parte del network Piazza WiFI Italia, i cittadini o gli amministratori locali possono registrare il proprio Comune all’iniziativa. Per avere gli hotspot gratuiti, il Comune deve sottoscrivere un accordo con Infratel, dopodiché partirà il progetto con la configurazione, la gestione e la manutenzione degli hotspot Wi-Fi per tre anni. Il Comune dovrà solamente fornire l’alimentazione elettrica.


Leggi Anche:


 

Come connettersi?

Per connettersi gratis agli hotspot di WiFi Italia sarà necessario scaricare l’app wifi.italia.it disponibile sia sul Google Play Store per quanto riguarda i dispositivi android e sia sull’App Store per gli utenti iPhone, e, una volta installata l’app sullo smartphone sarà necessario effettuare l’accesso tramite SPID oppure registrandosi al servizio inserendo la propria e-mail e una password. Una volta completata l’iscrizione e configurato lo smartphone, la connessione sarà automatica. All’interno dell’app sarà possibile consultare anche la lista dei punti Wi-Fi presenti in Italia.