Videogames migliori del 2020: ecco la classifica da noi selezionata

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:36

Una classifica difficile da redigere, nella moltitudine di case produttrici, di generi diversi e di console e dispositivi su cui si può giocare. Questa situazione rischia di diventare una vera e propria sfida all’ultimo sangue che si gioca sui particolari.

Illustrazione del nuovo videogioco Doom Eternal – MeteoWeek.com

Sicuramente è indiscutibile la classifica “Game of the year” che vanta l’analisi completa di un videogioco passando per la trama, il level design e le prestazioni grafiche. Vincerlo vuol dire essere un concentrato di divertimento, qualità grafica e narrativa. Il vincitore spesso ha un boom di vendite dopo essere stato nominato in questa classifica:

  • Doom Eternal: il pluripremiato sparatutto di id Software nominato in 4 categorie (tra cui Gioco dell’anno e Gioco d’azione dell’anno) ai Game Awards 2020, uscirà in versione digitale su Nintendo Switch l’8 dicembre.
  • Animal Crossing New Horizons è stato il più grande fenomeno videoludico della prima metà dell’anno con oltre venti milioni di copie vendute in pochi mesi.
  • Final Fantasy VII Remake è il gioco di ruolo d’azione targato Square Enix uscito su PS4 ormai alcuni mesi fa. Il titolo, trattandosi di un rifacimento nuovo di zecca, è riuscito ad appassionare anche i fan storici del leggendario JRPG targato Square Soft, uscito originariamente nel 1997.
  • The Last Of Us parte 2: è un videogioco di avventura dinamica, a sfondo post-apocalittico, sviluppato dalla casa di produzione Naughty Dog in esclusiva per PlayStation 4. È considerato dalla critica video-ludica uno dei migliori videogiochi della generazione.

Tra i più giocati invece sono racchisii giochi con la maggior quantità di ore all’attivo passate su questi dai giocatori. C’è poco da dire: un gioco bello ti tiene molte ore attaccato allo schermo senza che tu possa neanche rendere conto. Tra questi citiamo:

  • Apex legends: FPS in cui i giocatori sono divisi in squadre di tre o due giocatori quali hanno come obiettivo la sopravvivenza nell’arena. Le partite si svolgono con un massimo di 60 giocatori in cui le squadre perlustrano la mappa del gioco per armi, munizioni e altri equipaggiamenti mentre combattono per essere l’ultima squadra sopravvivente sull’isola.
  • Destiny 2:  un videogioco sparatutto Shared World Shooter (“sparatutto a mondo condiviso”) sviluppato da Bungie.
  • Cod Warzone, battle royale della saga Call Of Duty.
  • Fortnite, battle royale della Epic Games affermatissimo visto il successo degli ultimi anni.
  • No man’s Sky: I giocatori sono liberi di esplorare un intero open-universe generato proceduralmente comprendente 18.446.744.073.709.551.616 pianeti ciascuno con la propria flora e fauna. Esplorando i giocatori possono ottenere informazioni sui pianeti, ottenere i materiali e gli schemi per migliorare le attrezzature del loro personaggio e acquistare vari tipi di astronavi, consentendo loro di viaggiare più a fondo nel centro della galassia e commerciando con altre navi.

 

Il miglior indie è un titolo riservato a sviluppatori “standalone” più che a vere e proprie case sviluppatrici. A volte dei semplici appassionati con molto tempo a disposizione fanno del loro hobby un lavoro. La pole position:

  • Carrion, un platform horror 
  • Fall guys, battle-arena in cui si deve scagliare il nemico fuori dalla mappa. TCT e a scquadre!
  • Phasmophobia, horror disponibile anche in VR, multiplayer online in cui si è dei veri e propri “ghost-busters” alla ricerca di fantasmi all’interno di mappe enormi. Pieno di peculiarità che renderanno le partite in compagnia dei vostri amici uno spasso.

LEGGI ANCHE: “Playstation 5 andata sold-out in meno di 24h: ecco come averla”

LEGGI ANCHE: “Cyberpunk 2077: uno dei giochi più attesi grazie “all’ira dei fans”

Con la potenza sempre dei nostri smartphone è ormai una realtà anche degli e-sport il mobile gaming. Non mancano giochi capaci di tener testa a colossi videoludici, esempio è stato negli ultimi anni Supercell, con i suoi titoli Brawl Stars o i suoi antenati Clash Royale e Clash of Clans con da guadagni da capogiro. Quest’anno il titolo va invece a:

  • Among us: divertentissimo gioco di ruoli in cui bisogna vagare per alcune mappe ambientate in luoghi desolati con vari obiettivi da svolgere prima che i traditori possano uccidervi o sabotarvi.
  • Cod Mobile: il rinomato titolo FPS mobile di Tencent Games.
  • Genshin Impact RPG di tutto rispetto giocabile in multipiattaforma, con la peculiarità di avere un gameplay completissimo anche da cellulare per poterci giocare ovunque.
  • Legends of runeterra, gioco di carte di Riot Games.

Il VR è una tecnologia ancora molto costosa, ma che è resa accessibile da alcune aziende tra cui Sony, con la sua esclusiva per Ps4 che vanta molti titoli. Su PC resta ancora un mercato di nicchia ma in continua espansione. I Migliori giochi VR based di quest’anno sono:

  • Marvel’s Iron Man
  • Star Wars Squadrons
  • The walking dead: saints & sinners