Influencer, ora arriva l’assicurazione! Tutti più sereni nel caso di hacking

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:10

Non è affatto strana che sia stata divulgata una nuova idea per coloro che sono in cerca di aiuto – in termini di protezione – nei social network, ragione per cui una società si è proposta di mettere a disposizione un software per tale ragione. Ma come possiamo sapere se sia effettivamente conveniente o meno? Facciamo il punto della situazione ed approfondiamo l’argomento, allora.

Influencer, ora arriva l'assicurazione! Tutti più sereni nel caso di hacking
Il servizio offerto da Notch è molto utile – MeteoWeek.com

Difendere i nostri account è una priorità assoluta, motivo per la quale era inevitabile che un giorno, da un momento all’altro oltretutto, venisse fuori un nuovo progetto che avesse come scopo quello di impedire ad eventuali hacker di appropriarsi di tutti i propri beni, come i guadagni oppure le foto private e non pubblicate.

Purtroppo è uno scenario che potrebbe succedere: dobbiamo accettarlo ed andare avanti per evitare di commettere gli stessi errori inutilmente, anche perché crediamo che sarà capitato – almeno una volta – che qualcuno ci rubasse il profilo in un gioco o in un’altra piattaforma. Insomma, le eventualità ci sono, di conseguenza calcolarle e valutarle potrebbe essere una buona idea per evitarle.

Ed è per questa ragione che si è proposta Notch, una startup che ci rassicura fin da subito: guidata da Lightspeed Ventures, durante il primo giro di finanziamenti ha già raccolto 7 milioni di dollari. In poche parole “paga” una cifra giornaliera alle persone che non restituiscono l’account entro 90 giorni, con dei piani che partono da 8 dollari al mese e che variano a seconda del profilo e del relativo massimale: “Per determinare il piano assicurativo ci basiamo sul numero dei follower, il coinvolgimento, la provenienza del pubblico, la verticale in cui lavora l’influencer, quanti post al mese carica di solito e quanti di essi sono sponsorizzati“.

Le prossime idee di Notch e lo stato attuale del servizio in funzione

Influencer, ora arriva l'assicurazione! Tutti più sereni nel caso di hacking
Qualora volessimo proteggere al meglio il nostro account Instagram, questa è la soluzione migliore da adottare – MeteoWeek.com

Come avrete potuto ipotizzare, gli sviluppatori della startup utilizzano il maggior numero di informazioni disponibili per determinare il valore del bene assicurato, ma il profilo rimarrà comunque sia un minimo a rischio dato che, gli hacker, sono sempre in agguato, quindi non possiamo non pensare che sia tutto a posto. L’assicurazione di Notch per Instagram non copre la sospensione e il ban di un account, nemmeno nel caso in cui fossero “immeritati”, soprattutto se avvenissero in seguito a segnalazioni di massa prive di fondamento.

Ora come ora il servizio dell’azienda sembra essere operativo solamente in alcuni Stati del Nord America, ma è facile intuire che tra i piani ambiziosi del team ci sia anche quello di estendersi a più paesi oppure ad altre piattaforme come YouTube, TikTok o Twitter ad esempio. Però, allo stato attuale le cose non cambieranno più di tanto: dovremo aspettare che il piano trovi modo di espandersi con il passare da tempo, dunque sino ad allora dovremo limitarci soltanto a proteggere il nostro account Instagram.

🔴 Fonte: www.hdblog.it