Android Automotive nel futuro BMW, le nuove auto saranno strabilianti grazie all’OS

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:30

Un gran bel colpo per Google. Android Automomotive adesso può raggiungere l’obiettivo che ha in mente il colosso di Mountain View, un software per il mercato di massa.

Android Automotive 20220703 tech
Android Automotive – MeteoWeek.com

BMW, infatti, ha annunciato che adotterà la piattaforma di Google per alcuni suoi veicoli futuri. L’azienda top di Monaco di Baviera, una delle più prestigiose in circolazione, prevede di sviluppare il software di infotainment BMW Operating System 8 utilizzando Android Automotive per alcuni modelli di veicoli, già a partire da marzo 2023, ma anche di mantenere l’attuale versione basata su Linux per altri.

Lo sviluppatore principale del BMW Group per l’esperienza di guida digitale, Stephan Durach, ha affermato che si tratta di avere un secondo approccio tecnologico. “Stiamo integrando gli aspetti migliori di tutti i mondi – asserisce, in un’intervista apparsa su The Verge – che potrebbero essere i nostri sviluppi interni, Open Source o prodotti software commerciali, a seconda dell’aspetto della soluzione specifica”.

Android Automotive è una cosa. Android Auto un’altra

Android Auto 20220703 tech
Android Auto – MeteoWeek.com

Android Automotive è un sistema operativo veicolare completo che può essere integrato nell’infotainment dell’auto e nei quadri strumenti. Da non confondere con Android Auto, che è il sistema di connessione da telefono a cruscotto di Google equivalente a CarPlay di Apple.

Durach ha affermato di assicurarsi che i clienti abbiano sempre un’esperienza digitale unica e personalizzata nel loro veicolo e l’approccio per due piattaforme software può variare in base alla serie BMW su cui è in esecuzione, sebbene la società teutonica non abbia fornito alcun dettaglio oltre a questo.

Il nuovo sistema operativo avrà anche la capacità di aggiornamento del software via etere, una caratteristica cruciale che ha permesso a BMW di spedire di recente veicoli ai clienti con funzionalità mancanti come Apple CarPlay a causa di problemi con la catena di approvvigionamento.

La BMW è solitamente all’avanguardia nell’adozione di nuove tecnologie di connettività, da qui l’importanza del successo di Google. I tedeschi sono stati fra i primi a includere Apple CarPlay wireless, ed è stato anche presto per la versione Apple di una funzione di telefono come chiave che ti consente di partire senza un telecomando.
La BMW ha tardato ad adottare Android Auto, invece, poiché la maggior parte dei proprietari sono amanti dei prodotti griffati dalla Mela più famosa al mondo, da qui la scelta di servirsi di Android Automotive in un secondo momento. Ma quel momento è arrivato.

Con Android Automotive, la BMW si sta immergendo in un pool relativamente vuoto che include Polestar, alcuni modelli Volvo, GMC Hummer EV, Honda e alcuni futuri veicoli Ford e Lincoln.

Con Android Automotive, Google sta cercando di portare il suo software sul mercato di massa in molte auto. E con la BMW a bordo, si possono aumentare i giri del motore.

FONTE