Possiamo creare il Jurassic Park, parola di Neuralink

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:30

Quando c’è di mezzo Elon Musk, c’è sempre qualcosa di strano, innovativo, sorprendente di mezzo. Stavolta Tesla non c’entra nulla, e nemmeno SpaceX con la sua costellazione di satellite. Bensì Neuralink Corporation è una azienda statunitense di neurotecnologie, fondata da un gruppo di imprenditori, tra cui Elon Musk. Naturalmente.

Jurassic Park 20220621 tech
Jurassic Park – MeteoWeek.com

Se ne parlava già ad aprile di una possibile ri-creazione di Jurassik Park, fu proprio Max Hodak, socio di Elon Musk, a paventare questa clamorosa possibilità, con quel “potremmo riuscirci”. Da quell’intervista ad aprile, arrivano delle novità in termini di progresso dello sviluppo.

E’ sempre il socio in affari dell’uomo più ricco del mondo, Max Hodax, a darne notizia: afferma che gli esseri umani potrebbero presto costruire un Jurassic Park, non più nei film con la sua sconvolgente serie, ma proprio nella vita reale.

La teoria divide: c’è chi è pronto a investirci di tasca sua. E chi non è affatto d’accordo

Neuralink 20220621 tech
Neuralink – MeteoWeek.com

Il co-fondatore della controversa società californiana (di San Francisco) di “chip cerebrale” si è lasciato andare a una straordinaria previsione, mentre discuteva della possibilità di creare nuove specie. Pur ammettendo che gli sforzi per salvare le specie minacciate sulla Terra sono “importanti”, Hodak ha anche affermato che gli esseri umani dovrebbero concentrarsi sull’introduzione di nuove creature. “Probabilmente potremmo costruire Jurassic Park se volessimo”. Un tweet, naturalmente, che non sarà diventato virale sui social, ma ha fatto il giro del mondo, soprattutto a livello di media.

La biodiversità, data antifragilità, è sicuramente preziosa – si legge sul Daily Star, sempre con le dichiarazioni di Max Hodak – la conservazione è importante e ha senso. Ma perché ci fermiamo qui? Perché non proviamo più intenzionalmente a generare nuova diversità?

Ha un seguito il discorso del co-fondatore di Neuralink, sempre sul Daily Star, ironizzando: “Ammettilo, se esistesse Jurassic Park te ne andresti”. I commenti degli amici di Elon Musk riportano alla memoria l’iconico film degli anni ’90, che racconta la storia di un’isola dell’America centrale dove gli scienziati hanno reintrodotto specie preistoriche estinte da tempo. Ma nel parco si scatena l’inferno dopo che un’interruzione di corrente ha fatto scatenare i dinosauri clonati del parco, con il conseguente caos. Sono seguiti altri cinque blockbuster, incluso il sesto e ultimo capitolo Jurassic World Dominion, che è stato rilasciato questo mese il 10 giugno con recensioni negative. Con Neuralink, i film potrebbero diventare davvero reali.

Naturalmente le frasi di Hodak dividono: alcuni sono d’accordo con lui, un follower avrebbe perfino commentato che sarebbe disposto a investirci in prima persona, ma chiaramente sono in tanti a pensarla diversamente. Un po’ come Elon Musk. O lo ami o lo odi.

FONTE