DAZN rivoluziona la Serie A di calcio: ecco i cambiamenti nella stagione 2022 / 2023

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:00

DAZN è al corrente del fatto che vi sia un problema non da poco quando più dispositivi si collegano per far uso di un unico abbonamento, ma il suo intento non sembra essere propriamente auello di favorire questo genere di attività. Infatti, prima che si possa arrivare a quel tipo di compromesso, vorrebbe essere pronta a sistemare le sue attuali offerte per essere maggiormente rigida in casi come quelli dei multi dispositivi. Ma come mai ha scelto di agire così?

DAZN rivoluziona la Serie A di calcio: ecco i cambiamenti nella stagione 2022 / 2023
DAZN sistema la facenda dell’abbonamento per più dispositivi una volta per tutte – MeteoWeek.com

I siti di streaming tendono a tutelarsi da ogni genere di problema, soprattutto se quello di cui hanno paura ha a che fare principalmente con un abbonamento che può essere sfruttato su più dispositivi in contemporanea. Ciò, anche se non sembra, ha arrecato dei grossi danni persino a compagnie del calibro di Netflix.

Comunque sia, come abbiamo visto la stagione 2021-22 di Serie A si è chiusa da poco, tuttabia non manca molto all’inizio del campionato 2022-23 che sarà anticipato rispetto al solito per via dell’interruzione legata ai mondiali in Qatar. Per tale ragione le prime partite avranno luogo sabato 13 agosto, però per poter vedere tutta la Serie A in tranquillità bisognerà affidarsi allo streaming di DAZN.

Non è così semplice come sembra riuscirci, specie attualmente: erano stati registrati dei problemi di connessione che impedivano l’uso contemporaneo dello stesso abbonamento su due device diversi, a meno che non ci fossero delle reti differenti. A quanto pare non tutti avevano avuto un bel ricordo del servizio dato che non era apparso così efficiente, ma a tal proposito che cosa ha voluto fare DAZN per tentare di risolvere il problema?

I nuovi piani di abbonamento di DAZN per mettere con le spalle al muro chi sfrutta più dispositivi

DAZN rivoluziona la Serie A di calcio: ecco i cambiamenti nella stagione 2022 / 2023
Con la sua nuova idea, ora, non ci saranno più problemi da questo punto di vista – MeteoWeek.com

Niente! Ovviamente ha da mettere su un piatto d’argento delle delle ottime ragioni per continuare ad ignorare queste richieste. Infatti, nonostante avesse provato a migliorare lo streaming, la società afferma che questa pratica sia scorretta e che l’abbonamento dovrebbe easere circoscritto ad un unico dispositivo. Per la Serie A 2022-23. Ma come come dimostrato le cose cambieranno, e ora DAZN anche in che modo.

In poche parole la sua promo, a partire dalla prossima stagione di Serie A, si strutturerà in due pacchetti differenti; quello “standard”, dal costo di 29,99 euro mensili, ci consentirà di accedere alla visione dei contenuti solo su un dispositivo, o su due device ma connessi alla medesima rete, mentre a partire da settembre 2022 verrà aggiunto anche un pacchetto “premium”, chiamato DAZN PLUS, da 39,99 euro mensili.

Tale abbonamento permetterà di usare l’account in contemporanea su dei dispositivi differenti connessi a reti differenti. Come da contratto, proseguendo, questo tipo di utilizzo è vincolato al fatto che entrambi gli utilizzatori appartengano allo stesso nucleo familiare, seppur non sia così tanto facile da comprendere dal momento che, questi servizi, non hanno modo di accertarlo.

🔴 Fonte: www.hdblog.it