Apple Pay a breve anche Bancomat? Nuovi orizzonti per gli iPhone

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:00

Carte di debito e di credito, perfino il tanto chiacchierato Green Pass è finito nel Wallet a forma di Mela morsicata, l’ex Passbook, un’app mobile inclusa con iOS e watchOS che consente agli utenti di archiviare pass.

Apple Pay 20220425 tech
Apple Pay – MeteoWeek.com

In quel portafoglio ci sarà spazio anche per il nostro caro bancomat. Da capire i tempi tecnici, ma non sembrano esserci più dubbi dopo i forti indizi scoperti nella versione beta iOS 15.5, passata al setaccio da quelli di 9to5mac.com.

Una beta 2 per sviluppatori che solo a prima vista non sembra portare nuove e significative funzionalità, invece prospetta un importante cambiamento su cui Apple sta lavorando da un po’ di tempo.

Apple Pay supporterà presto le reti bancomat, questa è più di un’ipotesi.

Apple Pay 20220425 tech 2
Apple Pay – MeteoWeek.com

Sono i codici interni di iOS 15.5 a confermare il lavoro del colosso di Cupertino con entrambe le reti per rendere la carta compatibile con quello strumento di pagamento in mobilità non istantaneo che consente di effettuare pagamenti contactless tramite il sensore NFC integrato, per tutti i possessori di un Melafonino (ma solo dal 6 in poi, adesso) oppure di un Apple Watch.

All’inizio di questo mese, 9to5Mac ha rivelato che Apple stava anche lavorando per rinominare iTunes Pass come “Carta account Apple”. Questa carta verrà mostrata nell’app Wallet con il saldo sull’ID Apple dell’utente e può essere utilizzata per gli acquisti nell’Apple Store, nell’App Store e negli abbonamenti alle app. In pratica con la seconda beta riservata agli sviluppatori è stato aggiunto al sistema già esistente, un altro codice relativo alla carta dell’account Apple.

Le versioni beta di iOS e iPadOS 15.5 possono essere scaricate dopo che il profilo appropriato dal portale di beta test pubblico di Apple è stato installato su un Melafonino, iPhone ma anche iPad.

Ecco, quindi, che considerare iOS 15.5 e iPadOS 15.5 aggiornamenti minori rispetto alle versioni precedenti di iOS 15, con annesso un numero di modifiche è limitato, è giusto e veritiero. Ma fino a un certo punto.

Apple potrebbe rilasciare un’app Apple Classica in un prossimo futuro e ci sono riferimenti ad essa nella versione beta, anche se tutt’ora non è ancora disponibile. Nella beta 2 dei test Apple ha aggiunto le opzioni Richiedi e Invia.

Last but not least in programma una nuova app dedicata alla musica classica e l’app combinerà l’interfaccia utente e le specializzazioni di Primephonic per la musica classica con Apple Music e funzionalità come Lossless e Spatial Audio. Pochi dettagli, quanto basta per stuzzicare la curiosità degli appassionati di prodotti Apple.