La vita sulla Terra è più antica di quanto pensassimo: ecco le news

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:00

L’origine della vita sulla Terra rimane ancora e sempre uno dei grandi interrogativi della scienza. Nel corso degli anni sono state formulate ipotesi e teorie sul momento in cui il nostro Pianeta ha iniziato a ospitare le prime forma di vita, ossia i batteri, e recenti scoperte hanno fatto ipotizzare che le prime forme batteriche siano comparse 300 milioni di anni prima di quanto si è pensato finora.

Pianeta Terra 20220415 tech
Pianeta Terra – MeteoWeek.com

Questi batteri sarebbero infatti comparsi già 3,7 miliardi di anni fa, secondo la scoperta fatta da un gruppo di ricercatori provenienti da tutto il mondo e guidato dallo University College di Londra: questa equipe di ricercatori ha infatti trovato tracce di vita microbica su una roccia che proveniva dal Quebec, in Canada, una roccia datata tra i 3,7 e i 4,2 miliardi di anni fa.

Nella ricerca, che è stata pubblicata sulla rivista Sciences Advances, si parla diffusamente dell’analisi della roccia, grande a malapena quanto un pugno, la quale aveva già evidenziato la presenza di piccoli filamenti e cavità che si potevano interpretare come segni di attività batterica, anche se la questione non è del tutto definita.

Ecco i dettagli della ricerca sull’origine della vita sulla Terra

Big Bang 20220415 tech
Big Bang – MeteoWeek.com

Dopo questo preliminare stadio delle ricerche effettuate sulla roccia, il team guidato dallo scienziato Matthew Dodd ha effettuato altre ricerche effettuando dei tagli nella roccia, ricavandone delle sezioni spesse quanto un foglio di carta, grazie a una sega rivestita con diamanti.

Questo tipo di esame ha fatto emergere delle strutture più complesse, tra cui una a forma di albero con dei rami paralleli, che sarebbero di origine biologica dato che secondo gli studiosi non esiste alcuna reazione chimica capace di generare questo tipo di strutture, simili anche ad altre trovate in rocce fossili di età più recente.

Sempre secondo la ricerca, questi batteri probabilmente si aggrappavano per vivere a elementi come il ferro, lo zolfo, l’anidride carbonica, grazie a una particolare forma di fotosintesi che non necessitava di ossigeno. “Il nostro studio mostra che la vita sulla Terra potrebbe essere iniziata ad appena 300 milioni di anni dalla formazione del nostro pianeta – ha detto Dominic Papineau, co-autore dello studio – Questo ha implicazioni anche per la vita extraterrestre: se la vita può emergere così velocemente ci sono maggiori probabilità che possa esistere anche su altri pianeti”.