La Graziella a 1500 euro, elettrica, per un futuro tradizionale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:30

Anche la famosa Graziella, storica bici pieghevole e adatta per la città, passa all’elettrico. Costa 1.500€ e grazie al motore elettrico che accompagna la pedalata permette un’autonomia di 50 chilometri. La nuova versione Be 05 Genio eBike Graziella 20 presenta un modello che riprende il medesimo design del debutto.

lacuba evo 10
MeteoWeek.com

La storica bicicletta italiana si converte all’elettrico mantenendo il suo iconico modello pieghevole: disporrà del tipico snodo centrale che consente di piegarla a metà per semplificare il trasporto, ma sarà dotata di batteria che potrà accompagnare la pedalata.  Infatti, la batteria in dotazione potrà assistere dai 30 ai 50 km a seconda dell’intensità scelta.

La storia della mitica bicicletta

La Graziella è la bicicletta pieghevole per eccellenza che venne disegnata da Rinaldo Donzelli e prodotta a partire dal 1964 dalla fabbrica Carnielli di Vittorio Veneto di nome Bottecchia. In poco tempo divenne molto popolare in Italia e presto in tutto il mondo, diventando una delle icone del made in Italy degli anni sessanta.

Fino a quel momento la bicicletta era percepita nell’immaginario comune come mezzo di trasporto per i più poveri o come attrezzatura sportiva. Tuttavia, con la Graziella le cose cambiarono e grazie alla pubblicità che la indicava come “la Rolls-Royce di Brigitte Bardot”, divenne uno status symbol della nuova gioventù benestante. Il boom del modello continuò per tutti gli anni sessanta e nei decenni che seguirono non perse il suo appeal.

Infatti, venne prodotta fino agli anni ottanta e ancora oggi i modelli originali sono oggetto di collezionismo. In molti acquistano modelli storici al fine di restaurarli e riportarli alla loro luce originale. Ma ora, accanto a questi collezionisti, si affiancheranno gli amanti della tradizione che puntano l’occhio alla mobilità green. Dopo più di quarant’anni di fermo, è partita la produzione di un nuovo modello.

Le caratteristiche tecniche del modello elettrico

Tra le caratteristiche iconiche del mezzo, c’era l’assenza della canna orizzontale, la presenza della cerniera centrale, di piccole ruote da 16 pollici, sella e manubrio smontabili. Le principali caratteristiche sono state mantenute sul nuovo modello elettrico.  Oggi la Graziella cede al fascino dell’elettrico presentando la versione speciale Be 05 Genio eBike Graziella 20 che entra nello storico catalogo Bottecchia.

Il nuovo modello include un telaio in alluminio 6061 pieghevole (sempre senza tubo orizzontale), forcella rigida in acciaio, ruote con cerchi da 20 pollici, un motore incastonato nel mozzo della ruota posteriore da 36 V e 250 W e una batteria Samsung da 36 V e 8 Ah in grado di reggere una velocità massima di 25 km/h e un’autonomia da 50 km. Inoltre, si aggiungono un cambio Shimano TX35 a 7 velocità, freni alu V-brake e display LCD di servizio ad 8 funzioni, che permette di avere informazioni inerenti i viaggi.

manubrio e-bike
MeteoWeek.com

Nonostante presenti numerose componenti, il peso del mezzo è di poco superiore ai 18 kg. Inoltre, completano il quadro numerosi accessori famosi marchiati Graziella come fanali, portapacchi e parafanghi. Ogni accessorio è personalizzabile. Ma la cosa più incredibile è il prezzo: si potrà avere tradizione e modernità a partire da 1499 euro.