Google, ancora shopping: acquistata per 5,4 miliardi di Dollari l’azienda di cybersicurezza Mandiant

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:00

La cybersicurezza è uno degli argomenti più che mai all’ordine del giorno, e le grandi aziende tecnologiche, le cosiddette Big Tech, non possono fare a meno di stare sul pezzo. Non fa eccezione Google, che ha da poco concluso un’operazione di acquisizione di una azienda specializzata di cybersicurezza, Mandiant.

Cybersecurity 20220310 tech
Google aumenta l’expertise in cybersecurity – MeteoWeek.com

Del resto, se il settore cybersecurity di un’azienda ha necessità di essere implementato, quale migliore strategia se non quella di acquisire un’intera società che si occupa di questo aspetto, dando così un valore aggiunto a una compagnia già grande e stimata di per sé.

Pare che il colosso di Mountain View abbia effettuato un esborso di 5,4 miliardi di dollari cash per acquisire l’americana Mandiant, specializzata in soluzioni dinamiche di difesa cibernetica, al costo di 23 dollari per azione.

Chi è Mandiant, azienda quotata in Borsa

Mandiant 20220310 tech
Mandiant – MeteoWeek.com

Mandiant è un’azienda americana di sicurezza informatica quotata in borsa. E’ salita alla ribalta in cronaca nel febbraio 2013 quando ha pubblicato un rapporto che coinvolgeva direttamente la Cina nello spionaggio informatico. Il 30 dicembre 2013, Mandiant è stata acquisita da FireEye con un accordo su azioni e contanti per un valore superiore a 1 miliardo di dollari.

Nel giugno 2021, dopo 7 anni di crescita stagnante sotto la società madre FireEye, Mandiant ha venduto la linea di prodotti FireEye, il nome e circa 1300 dipendenti a Symphony Technology Group per 1,2 miliardi di dollari. La restante organizzazione si concentrerà su Mandiant Advantage e servizi. E questo mese è stata ufficializzata la notizia per cui Alphabet Inc., controllante di Google, intendeva acquistare Mandiant per 5,4 miliardi di dollari e integrarla nella sua divisione di cloud computing.

La notizia dell’acquisizione di una società specializzata in cyber security non stupisce, soprattutto in considerazione di quanto sta accadendo tra Russia e Ucraina e viste le ripercussioni tecnologiche che si stanno susseguendo a seguito dello scoppio della guerra. Le problematiche legate alla cyber sicurezza sono state anche spiegate sul blog di Google, che ha voluto dire la sua in merito all’acquisizione.

La sofisticazione e la gravità degli attacchi che prima erano utilizzati per colpire i principali governi – ha commentato Thomas Kurian, il Ceo di Google Cloud – ora vengono utilizzati per colpire le aziende di ogni settore”. Questo per dire che per Google è importantissimo rilevare e controbattere agli attacchi in tempi brevissimi e soprattutto avere in mano gli strumenti adatti per poter identificare e combattere le minacce cibernetiche.

Google quindi intende, e non ne fa mistero, dare una maggior completezza alla sua offerta di servizi per il mondo delle aziende in fatto di soluzioni per contrastare e prevenire le vulnerabilità dei software.  Quello che dovrebbe derivare da questa acquisizione è un catalogo di prodotti e servizi end-to-end che possano supportare le aziende sia in modalità remota che fisica.