L’elettrico arriva sul quadriciclo per un’esperienza urbana senza precedenti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:00

Arrivano nuovi modelli elettrici molto interessanti e pensati per un uso esclusivamente urbano. Infatti, il mercato dei quadricicli elettrici è particolarmente dinamico negli ultimi tempi e punta a ripensare la mobilità cittadina. Tra le varie proposte in arrivo ci sono Citroen Ami e Silence S04.

Il mercato dei quadricicli elettrici è in fermento e presto potrebbe essere semplificata di molto la mobilità all’interno delle città. In Italia, già nel 2020, il designer ed imprenditore piemontese Umberto Palermo aveva presentato il quadriciclo elettrico Mole Urbana, dotato di un design molto particolare. Ora sono in commercio altri due incredibili modelli: Citroen AMI e Silence S04.

Citroen AMI: il nuovo quadriciclo elettrico che si guida dai 14 anni 

Il nuovo modello Citroen AMI è pensato per le città, avendo un basso impatto ambientale e una propulsione completamente elettrica. Uno degli aspetti più interessanti è che possa essere guidato a partire dai 14 anni, necessitando solo di un patentino per motori inferiori ai 50 cm3. Il modello è stato esposto ad EICMA, la manifestazione svoltasi a Milano Rho Fiera dal 25 al 28 Novembre.

Il quadriciclo ha dimensioni compatte, essendo lungo 2,41 metri, largo 1,39 e alto 1,52. Dunque, è perfetto per spostarsi in città e trovare parcheggio. Inoltre, permette gli spostamenti nei centri urbani senza emissioni e rumori. La batteria è silenziosa e ha un’autonomia di 75 chilometri, mentre la velocità raggiunta è di 45 km/h. La potenza è di 5,5 kWh, ciò significa che può essere ricaricata in sole 3 ore con una presa standard da 220V.

Il mezzo può trasportare fino a due persone. Inoltre, tramite l’alloggiamento centrale è possibile collegare uno smartphone di ultima generazione per accedere a varie applicazioni compatibili. Aspetto importantissimo è che tramite il modulo DAT@MI si ricevono direttamente sul cellulare informazioni sull’autonomia residua, lo stato di ricarica e il tempo rimanente nel caso di collegamento ad una colonnina elettrica.

Il futuro del progetto

Al momento il progetto è a buon punto ed è iniziata la produzione dei primi 50 prototipi che saranno assemblati all’interno della fabbrica ex Blutec di Rivoli, in provincia di Torino. Al momento sono in corso le trattative tra Mise e commissari di Blutec per acquisirne le attività. Il progetto è portato avanti da 15 dipendenti ma si ritiene che verranno coinvolte più di 70 persone entro il 2023, se il progetto dovesse andare bene.

Come tempistiche, si ritiene che entro giugno i primi prototipi usciranno dalla fabbrica. Infatti, sarà necessario effettuare dei test e fare i collaudi necessari per l’omologazione prima di mettere i veicoli in strada. Per questo motivo si ritiene che la produzione in serie vera e propria dovrebbe partire verso la fine del 2022.

Macchina elettrica in ricarica 20220112 tech
Ricarica in corso su un’auto elettrica – MeteoWeek.com

Ma quanto costerà questo veicolo? Al momento non abbiamo certezze, ma si ritiene che oscillerà tra i 5000 e i 10000 euro. L’idea è di realizzare diverse varianti del quadriciclo elettrico tra cui anche quelle pensate per un utilizzo professionale. L’obiettivo della produzione è arrivare a 5.000 unità nel terzo anno di produzione.