GTA Online usato dai Narcos come periodo di prova per stagisti trafficanti: ecco cos’è successo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:30

Da quasi una decade sta facendo impazzire di gioia, divertire, performare milioni di player. Un gioco davvero ben riuscito, a tal punto che qualcuno ha pensato bene di trasferirlo dal mondo dei gaming, a quello reale.

GTA 20220130 tech
GTA – MeteoWeek.com

Ha dell’incredibile la notizia rivelata dall’autorevole Forbes, secondo cui Grand Theft Auto Online, gioco di azione e avventura multiplayer online sviluppato da Rockstar North e pubblicato da Rockstar Games, sarebbe usato dai Narcos come periodo di prova per stagisti trafficanti.

Sembra che i cartelli della droga messicani stiano usando quel gioco rilasciato l’1 ottobre 2013 per PlayStation 3 e Xbox 360, l’anno successivo per PlayStation 4 e Xbox One, il 14 aprile del 2015 per Microsoft Windows, per reclutare nuovi corrieri. I primi sospetti risalgono allo scorso anno, ma è solo di recente che è stato scovato un caso specifico.

Gaming e social: le nuove frontiere dei narcotrafficanti

Narcotraffico 20220130 tech
GTA e Narcos, una storia che ha dell’incredibile – MeteoWeek.com

Forbes rivela un retroscena risalente allo scorso novembre, quando i funzionari della dogana e della protezione delle frontiere in Arizona stavano ispezionando una Jeep Cherokee e hanno trovato sessanta chili di metamfetamina.

Quando hanno chiesto all’autista, Alyssa Navarro, quale fosse la sua versione, lei ha rivelato che nel gennaio di quell’anno stava giocando a Grand Theft Auto Online quando ha incontrato un uomo che si faceva chiamare “George”. Dopo essersi conosciuti all’interno del gioco, Navarro ha detto che alla fine hanno iniziato a parlare su Snapchat e in seguito si sono incontrati di persona a Phoenix, hanno affermato gli investigatori.

Gaming e social, dunque, le nuove frontiere dei narcotrafficanti. La sospettata ha vuotato il suo sacco, sostenendo che questo fantomatico George le avrebbe chiesto sul noto social (uno dei 10 domini più cliccati nel 2021) se le sarebbe piaciuto un lavoro come “corriere”, avrebbe dovuto spedire dispositivi elettronici, in modo che potessero essere venduti in Messico. Stipendio? Fino a duemila dollari a viaggio, dipendeva da quanto fosse grande il carico.

Naturalmente la donna è stata arrestata e gli investigatori federali hanno ottenuto messaggi Snapchat dal suo telefono: George prometteva “molti soldi” e un camion, che in realtà sembra proprio quella jeep nel quale è stata trovata la refurtiva.

Ma c’è chi ama divertirsi su GTA Online. Le versioni PlayStation 5 e Xbox Series X/S sono previste per marzo 2022.

Il gioco è il componente online di Grand Theft Auto V. Ambientato nello stato immaginario di San Andreas (basato sulla California meridionale), Grand Theft Auto Online consente a un massimo di 30 giocatori di esplorare il suo ambiente open world e partecipare a partite di gioco cooperative o competitive. Già, lo Stato di San Andreas deve tornare a posto suo.