Matrimonio a tema Harry Potter? Sì, ma nel Metaverso

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:30

Una coppia indiana di 24 e 23 anni, Dinesh Sivakumar Padmavathi e Janaganandhini Ramaswamy, ha deciso di celebrare il suo matrimonio all’interno del Metaverso. La scelta di un matrimonio virtuale è stata dettata da diverse ragioni: le restrizioni dettate dalla pandemia e la voglia di rompere gli schemi e fare qualcosa di completamente innovativo.

MeteoWeek.com

Sicuramente da bambini avranno sognato un matrimonio tradizionale, con migliaia di invitati e numerosi giorni di festeggiamenti. Purtroppo, la pandemia ha ostacolato in un primo momento il desiderio di felicità di una coppia indiana di 24 e 23 anni che però non si è persa d’animo. Così la difficile situazione mondiale è sfociata in un esperimento mai visto prima: il matrimonio nel Metaverso.

I motivi della scelta

La coppia di giovani ha deciso di sposarsi in realtà virtuale, all’interno di un Metaverso, per una serie di ragioni. Prima di tutto, la pandemia ha avuto un pesante impatto sulle vite di tutti noi. Infatti, al momento in India non è ancora possibile celebrare in maniera sicura cerimonie con migliaia di invitati, com’è uso fare in quel Paese. Il rischio di contagio è troppo alto e le misure di sicurezza non sarebbero sufficienti ad evitare focolai in celebrazioni che durano giorni interi.

Il secondo motivo di questa scelta è la voglia di battere un record ed essere i primi a sposarsi in questo modo, in un ambito molto noto allo sposo: infatti, Dinesh Sivakumar Padmavathi è un ricercatore associato dell’Indian Institute of Technology e l’idea di normalizzare il concetto di Metaverso in India non gli dispiace affatto. In realtà il primato mondiale spetta ad un altro matrimonio dello scorso settembre, tuttavia in India sarà il primo caso.

L’idea iniziale e alternativa era quella di svolgere le nozze utilizzando Zoom, ma l’esperienza sarebbe stata poco memorabile. A differenza di questo social, nella realtà virtuale viene offerto un surrogato della presenza in persona, poiché si replica la situazione reale all’interno di uno spazio virtuale selezionato. L’unico rischio che si corre è che venga messa a dura prova la connessione del loro villaggio d’origine e che si presentino dei problemi di rete. Infatti, alla cerimonia del 6 febbraio parteciperanno almeno 2000 invitati e altri 5000 sono ancora in forse.

Come si svolgerà la cerimonia

Ma come si svolgerà in concreto la cerimonia? Gli sposi indosseranno il tipico abito tradizionale indiano, ma l’evento sarà ospitato in una stanza virtuale a tema Harry Potter, nella quale accederanno gli avatar di tutti gli invitati. Il tema stonerà con il tipico matrimonio tradizionale indiano, fortemente legato alla collettività e alla presenza fisica di tutti i parenti e gli amici.

Ma c’è di più! Grazie all’uso degli avatar, parteciperà alla cerimonia anche il defunto padre della sposa, che è venuto a mancare lo scorso anno. Infatti, utilizzando un avatar con un aspetto molto simile al padre della Ramaswamy, si potrà permettere questa surreale partecipazione.

serie tv harry potter
MeteoWeek.com

Da questa futuristica storia emergono le incredibili possibilità della realtà virtuale. In un’epoca in cui internet avvicina sempre più le persone, ma spesso sostituisce completamente la realtà fisica, tale strumento deve essere ben disciplinato e utilizzato con ragionevolezza.