Intel Alder Lake-H la nuova potentissima CPU che promette di “schiacciare” anche le Apple M1 Pro

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:30

Dopo una buona accoglienza inziale ecco che i nuovi dispositivi di Intel sbarcano al CES 2022 di Las Vegas sorprendendo il pubblico 

processore intel 512021- MeteoWeek.com
Il nuovo progetto di Intel promette di rivoluzionare il nostro approccio ai personal computer, con prodotti all’avanguardia dalle prestazioni eccezionali – MeteoWeek.com

Questa edizione del CES 2022 attualmente in svolgimento a Las Vegas ha presentato molte incognite. Oltre ai nuovi progetti presentati c’è stato spazio anche per le argomentazioni legate alle clamorose assenze dello società Big Tech.

Tra chi ha declinato l’invito, oltre allo sponsor non ufficiale Microsoft, troviamo anche Intel. L’azienda statunitense leader nel mercato che produce dispositivi a semiconduttore, microprocessori, componenti di rete, chipset per scheda madre, chip per schede video e molti altro ha presentato il benservito agli organizzatori, avvalendosi del remoto.

LEGGI ANCHE: CES 2022, no party: addio Microsoft, Intel, GM, Amazon, e Google

Tuttavia dovremo perdonare alla multinazionale di Santa Clara questa scivolata. Compensata dalla presenza virtuale del suo staff che ha presentato uno tra i progetti più apprezzati di questa edizione. A diventare protagonisti della vetrina abbiamo infatti la nuova linea di CPU per portatili ad alte prestazioni con TDP da 45W. Oltre che l’arrivo delle Core 12a gen serie P e serie U per mobile.

Le novità presenti al CES 2022 promosse da Intel

intel 512021- MeteoWeek.com
Intel declina l’invito a partecipare in presenza al CES 2022 ma anche da remoto segna un colpo importante nel panorama dei dispositivi che spopoleranno quest’anno – MeteoWeek.com

Ad arricchire il già significativo assortimento di prodotti della società sono stati presentati degli importanti aggiornamenti sui sistemi, che per le loro elevate performance alzano notevolmente l’asticella, sbaragliando la concorrenza. Tra le proposte avanzate troviamo:

  • Alder Lake-H, processori per notebook ad alte prestazioni, a cui seguiranno le varianti Alder Lake-P (28W) e Alder Lake-U (9-15W), destinati rispettivamente ai compatti ad alte prestazioni e ai laptop/ultrabook a basso consumo
  • Core i9-12900HK, a ragion veduta considerato il processore più veloce di sempre. Farà saltare di gioia gli appassionati del gaming
  • incremento del numero di core. Infatti per il Core i9-12900HK questi  salgono  a 14: 6P-Core e 8 E-Core. Siamo quindi di fronte ad un compromesso tra il Core i9-12900 (8P+8E) e il Core i5-12600 (6P+4E)
  • 22 nuovi modelli desktop Core 12a gen che arricchiscono quelli della serie K e KF (senza iGPU) da 125W. A differenza di questi ultimi, dispongono di un Processor Base Power che parte da 35W o 65W
  • dissipatori per socket LGA 1700 Intel Laminar, dotati di led RGB, verranno proposti in tre declinazioni differenti, il Laminar RH1 per Core i9 (65W), il Laminar RM1 per Core i7, i5/i3 e il Laminar RS1 per Pentium e Celeron
  • chipset più economici della serie 600 in affiancamento agli Intel Z690 di tutt’altro livello

LEGGI ANCHE: Intel non accoglierà i no vax in azienda: forte rallentamento della manodopera

Sicuramente l’impiego di tutte queste risorse segnerà un importante divario tra i dispositivi che montano la tecnologia precedente e i nuovi apparecchi. In attesa che i prodotti raggiungano i mercati possiamo affidarci ai dati forniti da Intel che lasciano intuire come le nuove prestazioni porteranno numerosi benefici, sia alla grande distribuzione che agli utenti premium.