Age of Empires 4 riceve un nuovo aggiornamento: ecco cosa potete trovare

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:30

Il titolo Age of Empires 4, sviluppato da Relic Entertainment e World’s Edge e pubblicato da X Box Games Studios, delizia i giocatori recependone i preziosi feedback

Tuffarsi in tutte le fasi dell’impero non sarà mai così coinvolgente. Alto Medioevo, Età feudale, Età dei castelli, Età imperiale non avranno alcun segreto per i gamers che sognano di diventare i veri master del titolo- Meteoweek.com

Quando parliamo di Age of Empires va ricordato che siamo di fronte ad un saga che vanta dalla sua quindici anni di lunga vita. Il primo capitolo della sua epopea infatti risale al 1997. E da allora, per un totale di quattro episodi, e tantissimi aggiornamenti, detiene il primato di rimane ancora il videogioco di strategia, non a pagamento, più amato dai gamers.

L’ultimo aggiornamento della quarta stagione di questa avventura, rilasciata a fine ottobre, è particolarmente interessante, e non solo perché si occupa in buona parte della correzione di livelli di bilanciamento e del fissaggio di alcuni bug che inficiavano la user experience.

LEGGI ANCHE: Age of Empires 4: finalmente annunciata la data di uscita ufficiale

Il focus questa volta sono stati proprio i feedback costruttivi dei giocatori che, in un rapporto costante con gli sviluppatori della Relic Entertainment e della World’s Edge, hanno permesso di raggiungere un target superiore per l’implementazione di questo fantastico titolo.

Le nuove features dell’aggiornamento nr. 8324 di Age of Empires 4

Le ambientazioni curate ed il livello di dettaglio sono una delizia per chi gioca. Perdersi per le strade delle proprie città, affascinati dell’avanzamento delle civiltà potrebbe essere una piacevole distrazione alle lotte di potere – Meteoweek.com

Diverse la novità che gli sviluppatori hanno inserito. Partiamo però dalla possibilità, finalmente, di vedere i punteggi dei nostri avversari e poterne quindi valutare il livello di competenza.

La parte relativa alle mappe però è quella che beneficia maggiormente di questi inserimenti. Il primo aspetto è di natura grafica. La riduzione delle icone ha regalato grande pulizia alla visualizzazione e questo porta anche ad una maggiore chiarezza. Inoltre un’altro interessante elemento introdotto permetterà ai giocatori di rivedere le mappe stesse anche dopo aver terminato una partita. Questa nuova funzionalità ha un grande impatto sulla capacità del gamers di comprendere meglio come sviluppare le decisioni future, cercando, da vero stratega, di replicare quelle vincenti ed evitare quelle che lo hanno messo in posizioni difficili o di stallo.

Anche l’aspetto della difficoltà di avanzamento è stato un tema molto caro e alquanto chiacchierato. Chi ha protestato per la facilità con la quale sarebbe stato possibile effettuare avanzamenti rapidi è stato accontentato, visto che gli sviluppatori hanno tenuto ben a mente questo tipo di criticità. Dunque anche questo nodo sembra venga superato ampiamente dalla release.

LEGGI ANCHE: Age of Empires 4: ci siamo, ecco la data della presentazione ufficiale

Purtroppo, nonostante si sia compiuti importanti passi avanti, rimane un piccolo neo. Infatti andando a procedere all’installazione l’aggiornamento invernale non si potranno più usare i replay e i salvataggi delle vecchie build. Dunque questo passaggio richiede particolare attenzione. I progressi della campagna, invece, non saranno toccati.