Vuoi un Photoshop facile, online e gratuito? prova con questi siti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:30

Photoshop, se usato bene, può diventare uno strumento molto utile, soprattutto se siete amanti della fotografia. Quante volte avete scartato uno scatto solo perchè c’era quel particolare che faceva stonare tutto l’equilibrio della foto? Ebbene, se Photoshop è troppo caro, ci sono delle varie alternative online che sfruttano l’intelligenza artificiale per ottenere un effetto simile. Vediamole insieme.

Ci sono alternative a Photoshop? – Meteoweek.com

Vista la popolarità che sta riscontrando Photoshop, negli ultimi anni  sono aumentati gli strumenti online che sfruttano direttamente strumenti da browser specializzati, e in linea cn alcuni di quelli di Photoshop, per una singola funzione: eliminare lo sfondo di una foto, rimuovere gli oggetti, applicare dei filtri, migliorare il sorriso e cose del genere. Queste operazioni, tuttavia, su smartphone hanno intere applicazioni dedicate, come Snapseed per eliminare gli oggetti sullo sfondo, o VSCO CAM per i filtri, e non richiedono troppa manualità come invece la richiede il prodotto Adobe, su pc. Ecco i migliori varianti, senza spendere un euro.

LEGGI ANCHE: Il nuovo gioiello di Asus: ProArt Studiobook Pro 16 OLED, pane per i denti di ogni creator

  • CleanUp.pictures, è un’applicazione che permette di cambiare un particolare della foto in pochi secondi. Si tratta di uno strumento online gratuito basato su LaMa, che sta per Large Mask Inpaiting dell’AI Lab di Samsung. I risultati sono ottimi nei casi più evidenti , specie se dovete togliere una ghirlanda dal muro, o una penna sulla scrivania. L’algoritmo riscontra ovviamente delle difficoltà, soprattutto se l’oggetto da eliminare si trova in una posizione più complessa.  Ma ecco come funziona:bisogna caricare la foto, e fatto ciò  è possibile selezionare la dimensione del pennello, che servirà a evidenziare l’oggetto che si vuole rimuovere dalla foto.
  • Upscale.pics è disponibile da browser e permette di alzare la risoluzione di una foto fino a 64 megapixel, molto utile dopo aver usato l’applicazione spiegata in precedenza

LEGGI ANCHE:Muore fondatore di Adobe e degli utlizzatissimi PDF; cosa ci lascia in “eredità”?

  • Blur photo. È specificamente pensato per due casi in particolare: se volete sfocare delle informazioni personali su di un documento, o per creare l’effetto Ritratto presente in alcune versioni più recenti di iPhone. Funziona in modalità davvero semplice: Una volta caricata l’immagine sull’applicazione, l’utente deve creare un riquadro che servirà all’app per tracciare un offuscamento,  selezionando tre o più punti della foto. Una volta fatto ciò, l’utente può decidere il grado di sfumatura da applicare, valutando bene anche gli spazi da modificare, muovendo il cursore sulla barra dedicata al menù, e se sfumare l’interno della selezione fatta in precedenza (adatto a eliminare il nome da un documento, come accennavamo all’inizio) o l’esterno della selezione (per creare un modesto effetto ritratto stile iPhone). Il risultato finale non è equivalente a quello dello strumento “Sfumino” di Photoshop, ne tantomeno simile a quello dell’iPhone; ma per un’applicazione gratuita, non è niente male, anzi.