Le SIM digitali con tariffe low cost minacciano quelle tradizionali: è guerra tra fisico e digitale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:43

Nel mercato delle SIM, adesso arrivano anche quelle digitali. Le promozioni fatte e le nuove offerte pare che non abbiano concorrenza, e ad essere maggiormente a rischio sono quelle fisiche.

Le SIM digitali con tariffe low cost minacciano quelle tradizionali: è guerra tra fisico e digitale
Classica tipologia di SIM a cui siamo da sempre abituati – MeteoWeek.com

Arrivano delle novità non da poco per quanto riguarda gli smartphone. Infatti, attraverso delle proposte fatte da una azienda, sembra che le SIM fisiche possano essere considerate tranquillamente obsolete.

Questo perché Spusu, operatore telefonico appoggiato a Wind Tre, ha lanciato le eSim sotto i 5 euro al mese, nonché SIM virtuali. Secondo alcune fonti si diffonderanno velocemente e, entro fine anno, saranno disponibili anche per altre aziende, come Illiad o altre agenzie che presto si faranno vedere nel corso del tempo.

Nonostante degli operatori italiani tradizionali si siano opposti, è innegabile che possa essere considerata una sorta di rivoluzione nel campo delle SIM. Difatti, se ci pensiamo attentamente, alcune aziende di cui non conoscevamo niente hanno imposto offerte migliori e più convenienti di alcune agenzie che lavorano nel settore da decenni, come Vodafone ad esempio.

Differenze tra le SIM

Le SIM digitali con tariffe low cost minacciano quelle tradizionali: è guerra tra fisico e digitale
Nel corso degli anni si è sempre pensato ad un modo per sistemare delle problematiche legate alle SIM – MeteoWeek.com

Come sappiamo, le SIM fisiche erano delle tesserine di plastica e semiconduttori, contenenti dei microchip, che venivano inserite nel telefono e consentivano di gestire al meglio che volevamo i nostri dati. Ma anche se sono diventate sempre più piccole, adesso l’obiettivo è proprio eliminarle dai dispositivi elettronici.

Difatti, la eSim è un codice informatico che non prevede nessun supporto fisico, bensì solo il Qr-Code identificativo che viene fornito all’utente dall’operatore. Inoltre, attraverso questa scansione, si ha accesso al sistema di memoria per come lo conosciamo normalmente in quelle fisiche, dunque potremo sapere ogni dato che vorremo.

LEGGI ANCHE: Nuova offerta Wind, giga illimitati e tutto incluso a soli €6,99 a mese

Per quanto non siano molti gli smartphone con la possibilità di supportare le nuove SIM virtuali, c’è da dire che i vantaggi in merito non sono pochi. Innanzitutto vi è una riduzione drastica dei tempi per quanto riguarda il cambio operatore, di conseguenza è un problema che verrà risolto subito. Successivamente sarà possibile utilizzare sia la SIM virtuale che quella fisica, quindi la capacità Dual-Sim rimane e non viene cestinata. E infine, ma non meno importante, è l’occasione di non perdere i contatti salvati quando trasferiamo la scheda SIM da un cellulare all’altro a causa di problemi di compatibilità.

Prezzi delle offerte

Le SIM digitali con tariffe low cost minacciano quelle tradizionali: è guerra tra fisico e digitale
Nonostante il ridimensionamento delle proporzioni delle SIM, è chiaro che prima o poi decidessero di farne a meno – MeteoWeek.com

Alcuni gestori temono un drastico calo dei prezzi, ed è normale che possa succedere visto e considerato questa nuove idea. Difatti, vi sono delle offerte da parte delle aziende favorevoli all’eSim da tenere in considerazione.

LEGGI ANCHE: Windows 11 per tutti: ora si potrà installare anche su pc molto vecchi

Tra queste vediamo quella di Spusu a partire da 4,99 euro al mese con 9,99 euro di attivazione, che concede 1.000 minuti, 200 SMS e 10 GB in 4G al mese. Un ulteriore bonus di 5,98 euro aggiunge 50 GB in 4G+ e 2.000 minuti assieme a 500 SMS. Ma anche Very Mobile non scherza con 6,99 euro per ottenere minuti e sms illimitati con 200 GB in 4G, una vera e propria bomba da cui non possiamo assolutamente scappare.