Zara tech: ora la vetrina non sarà più in negozio ma solo online? Alla ricerca di un’artista per questa “missione shopping”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:32

La catena di negozio, un tempo low cost ora si sta allargando un po’, è stata scelta dall’artista Shane Fu per la sua vetrina digital tech.

La vetrina “virtuale” di Zara, creata da Shane Fu – MeteoWeek.com

Chi di noi non ha mai comprato da Zara? E’ l’intermezzo tra “posso permettermelo rispetto ad un negozio più rinomato ” e “un po’ caro ma quanto è carino questo jeans?”. Nonostante la bufera in cui si è trovato qualche mese fa, sul report dello shopping frequente low cost che sfrutta aziende e lavoratori sottopagati, causando anche un danno non indifferente all’ambiente, è stato scelto da un artista locale, Shane Fu, per un video su TikTok.

Incredibilmente, in appena 4 giorni,  il video è stato visto quasi 17 milioni di volte, ha quasi 1 milione di like, oltre 9mila commenti ed è stato condiviso quasi 60mila volte. Numeri decisamente degni di nota, in generale e in particolare per un profilo come quello di Zara, sinora piuttosto piccolo nonostante abbia negozi globalmente.

LEGGI ANCHE: Banksy Street Art Online, il sito per acquistare le opere ma solo se si è fortunati

Il video fortunato che sta facendo il giro del mondo

Il video si è sparso a macchia d’olio, portando al negozio della famosa catena una visibilità mia vista prima. Zara, il negozio dalle visualizzazioni elevate, ma non così tanto come si può pensare, è riuscito a ottenere questi numeri grazie alle capacità di Shane Fu, un giovane artista digitale originario di Wuhan, in Cina (si proprio la città da cui è partita la pandemia da coronavirus e per favore, non ricordatevi solo questo dettaglio… almeno per alcune notizie, questa mettiamola da parte.Ne abbiamo le tasche piene), che ha realizzato l’animazione 3d per una delle vetrine del gigantesco negozio di Soho, a New York. Solo che a New York, di queste animazioni non c’è traccia.

Ma dov’è finita l’opera d’arte allora?

L’opera d’arte scomparsa? No, semplicemente non è mai esistita.

La trovata che ha travolto Zara – MeteoWeek.com

Dal post sui social network non si riesce a capire granché ,anzi è abbastanza confusionario dato che si percepisce il contrario, perché la didascalia sotto al video cita, e riporto,  “Passeggiando davanti al nostro negozio di Soho”, ma nel mondo reale questa vetrina non esiste e anzi, non è MAI esistita: esatto! è un’opera creata da Shane Fu solo ed esclusivamente per il mondo virtuale, combinando vari elementi veri (le pareti del negozio ne sono un esempio) con altri inesistenti, che danno a chi guarda un’incredibile illusione ottica tridimensionale. Talmente bella che e ipnotica che sono moltissime le persone che sono andate davanti al negozio per vederla dal vivo, rimanendo deluse.Ma soprattutto, talmente finta da sembrare vera.

LEGGI ANCHE: Zero Latency, l’arena da gioco in realtà virtuale da poco sbarcata a Milano

Ma non vediamola come una presa in giro da parte del negozio, o dell’artista: forse lo scopo di Zara era proprio questo, fare tornare le persone a fare shopping in presenza e dal vivo, attirandole con un escamotage, soprattutto dopo un anno e più di shopping online.O forse  lo scopo principale era dimostrare che la vetrina di un negozio virtuale può e deve essere bella e accogliente come quella di un negozio nel mondo reale.Quindi, quando andate a fare shopping, fermatevi davanti alla vetrina, guardate quanto impegno ci hanno messo per allestirla… e immaginate qualcosa di diverso.