Green Pass invendita a €100 su canali social: di cosa si tratta?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:21

Il Green Pass in vendita su Telegram? Tutta una truffa. Ecco cosa sta succedendo in questi giorni.

Green Pass in vendita? – MeteoWeek.com

Dal 6 agosto il Green Pass sarà un documento praticamente essenziale per accedere a qualsivoglia tipo di attività e intrattenimento.

Nell’isteria generale di chi vorrebbe accaparrarselo il prima possibile e non sa come ottenerlo, c’è chi ci ha fondato un business.

Ma cosa centra Telegram?

Ve lo spieghiamo subito, come fare 2+2.

La celebrità di Telegram è aumentata esponenzialmente negli ultimi mesi di pandemia Covid-19. Ma, tra le tante qualità del servizio di messaggistica istantanea e broadcasting basato su cloud, dobbiamo segnalare l’aumento esponenziale di gruppi con scopi fraudolenti e di scam. Tra questi, complice l’obbligatorietà del passaporto vaccinale (il cd. “Green Pass“) per alcune attività anche in Italia, ora compaiono anche canali che venderebbero Green Pass definiti “originali”. Di cosa si tratta?

LEGGI ANCHE: Google crea la Covid Card, una versione personale del Green Pass

La vendita di Green Pass: attenzione alle truffe

le truffe di Telegram continuano – MeteoWeek.com

Le cifre di compravendita variano tra i 100€ del singolo Green pass digitale, 120€ per quello cartaceo, e spuntano persino dei “pacchetti famiglia” di costo variabile tra i 300€ e i 500€, a seconda del numero di componenti del nucleo familiare.

Basta effettuare una ricerca con il motore in-app per trovare una serie di gruppi e canali, i cui nomi riconducono sempre al Green Pass e all’Italia.

Il più noto, segnalato anche da Punto Informatico, Wired e così via, è “Greenpass Italia”. Il canale si propone di vendere, per qualche centinaio di euro, dei certificati vaccinali originali e funzionanti.

Il canale conta circa 2000 iscritti, in aumento, ed è stato creato lo scorso 17 luglio. È però effettivamente entrato in funzione solo da domenica scorsa, il 25 luglio. Sono stati condivisi dagli autori tre messaggi, che presentano costi e “pacchetti”, modalità di acquisto e disponibilità dei pass disponibili giornalieri.

Le richieste vengono evase in 48/72 ore e devono essere effettuate entro le 18. Ulteriori informazioni sono affidate a un contatto Telegram, tale VeronicaTranelli, e alle FAQ.

Che si tratti di truffa agli acquirenti, o che si configurino i reati legati alla produzione di documenti falsi non è definito, ma vi invitiamo vigorosamente a non utilizzarlo, specialmente in quanto lo Stato Italiano ha messo a disposizione diversi metodi, tutti gratis e legali, per ottenere il vostro Green Pass.

LEGGI ANCHE: e-Covid Sinfonia è l’App che sta facendo il boom dei download: a cosa serve e perchè tanto scaricata?

I modi LEGALI per avere il Green Pass

I modi per reperire il Green Pass – MeteoWeek.com

Per ottenere la certificazione Green Pass si potrà quindi:

  • accedere con spid o tessera sanitaria o documento di identità a questo sito
  • accedere al sito dei Fascicoli Sanitari Elettronici della propria regione
  • scaricare ed accedere all’app Immuni, inserendo i dati della propria tessera sanitaria e i codici del tampone/certificato di guarigione
  • scaricare e accedere all’app IO
  • chiedere aiuto a farmacisti o medici di base, che potranno reperire la certificazione attraverso codice fiscale e tessera sanitaria del richiedente

Il certificato sarà digitale o cartaceo, corredato da un QR code che ne contiene le informazioni essenziali, un codice identificativo unico e tutti i dati relativi alle vaccinazioni, tamponi o certificazioni eseguiti per la richiesta del Green Pass.