BMW ci tenta col suo nuovo scooter elettrico ultratecnologico CE04

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:37

BMW ci riprova: scooter elettrico super-tecnologico CE04, erede del C1

BMW CE04, nuovo motore elettrico – MeteoWeek.com

Presentato durante un evento streaming il nuovo scooter elettrico di BMW.

Nel 1999 BMW aveva provato a rivoluzionare il mercato degli scooter presentando il C1.

Un modello fuori dagli schemi e mai visto prima dotato di parabrezza, tetto e anche cinture di sicurezza e airbag. Punto di forza, nonché elemento cardine intorno a cui era stata sviluppata questa due ruote, era la protezione del passeggero, sempre un po’ bistrattata.

Oggi, a vent’anni di distanza dal primo prototipo, il costruttore tedesco torna sul tema con un nuovo progetto rivolto a cambiare la mobilità urbana, che porterà alla nascita dell’erede del C1, elettrico e costruito sempre per assicurare il massimo della sicurezza. E chissà che non possa “copiare” qualche soluzione anche dalla moto elettrica sportiva su cui la Casa è al lavoro da qualche anno.

Il CE 04 unisce design e soluzioni di connettività: due versioni con potenza e autonomia differenti, batteria agli ioni di litio e schermo a colori TFT da 10,25 pollici di serie con navigazione a mappe integrata e ampia connettività

BMW Definition CE 04 è completamente elettrico e privo di emissioni.

Sul mercato italiano il CE 04 nella versione da 31 kW/46 CV sarà disponibile a 12.550 euro

LEGGI ANCHE: Avete mai considerato una moto elettrica? Consigli e vantaggi di questa scelta

Caratteristiche della moto elettrica firmata BMW

le caratteristiche – MeteoWeek.com

Lo scooter è concepito per spostamenti rapidi, da casa all’ufficio e dall’ufficio al bar. Dinamico, efficiente e al 100% privo di emissioni. Grazie al suo baricentro basso, si guida in modo rilassato e permette di raggiungere senza sforzi qualsiasi destinazione in città.

Il raffreddamento fluido – MeteoWeek.com

Il nuovo CE 04 è dotato di un motore elettrico a magneti permanenti raffreddato a liquido – montato nel telaio tra la batteria e la ruota posteriore – che sviluppa una potenza di picco da 42 CV e nominale di 20, più che sufficienti per passare da 0 a 50 km/h in 2,6 secondi. È disponibile, per la classe di potenza ridotta L3e-A1, un’unita motrice da 31 CV e nominale di 15, ed entrambe le versioni toccano una velocità massima dichiarata di 120 km/h, a garanzia di una buona velocità di crociera sulle strade extraurbane.

Un design che coniuga il bisogno di funzionalità e un’estetica chiara con la realtà digitale.” ha commentato Alexander Buckan, Head of Vehicle Design BMW Motorrad.

La nuova fibra in carbonio

Il design per una guida fluida e senza intoppi – MeteoWeek.com

La nuova cellula di sicurezza è ora realizzata completamente in fibra di carbonio ed è dotata di particolari zone a deformazione controllata. Questo permette alla struttura di piegarsi in caso di incidente, assorbendo buona parte dell’energia che si genera durante un impatto.

Il display

Il display offre la visualizzazione a schermo intero o diviso per visualizzare più funzioni contemporaneamente, rendendo possibile vedere le informazioni di navigazione, una telefonata in corso o un contenuto multimediale.

Il display così particolare – MeteoWeek.com

Ma uno dei punti chiave dell’intergrazione tra smartphone e CE 04 è la possibilità di offrire la navigazione cartografica grazie all’architettura basata su smartphone e gestita tramite wirelss LAN.

È presente sul lato sinistro un vano ventilato e impermeabile per riporre in sicurezza uno smartphone ed è disponibile una presa USB-C per la ricarica fino a 1,5 A (capacità di ricarica fino a 12 W) e, a proposito di vani, ne sono stati ricavati lateralmente e anteriormente. Il vano laterale può ospitare un caso e  può essere azionato da seduti.

Le caratteristiche del BMW Definition CE 04 sono state pensate in modo da potersi adattare perfettamente ai motociclisti del futuro.

La guida fluida

La sella, che sembra prendere il volo, può essere regolata individualmente spingendola avanti e indietro.

In tal modo, anche i conducenti più alti potranno sedersi comodamente.

Nel vano portaoggetti, che può essere aperto lateralmente, c’è abbastanza spazio per riporvi una borsa o un casco. Ovviamente, contano anche i dettagli esterni. E sono perfetti, grazie alla verniciatura in Mineral White metallizzato, alle parti a grana grossa in nero opaco, alle accentature con sfumatura di colore arancione-rossa e ai cerchi in alluminio in look ‘ruota a disco’.

Anche l’equipaggiamento del motociclista cattura l’attenzione: i conduttori ottici sul parka garantiscono la massima visibilità.

LEGGI ANCHE: Incidente shock in moto, la moglie rende pubblico il video per sensibilizzare

Ci sono anche gli Airbag!

Gli airbag per i passeggeri – MeteoWeek.com

La sicurezza poi, passa anche dalla presenza di un nuovo sistema di airbag per la protezione del conducente. Chi guida, infatti, è assicurato al sedile attraverso delle cinture a quattro punti che lo tengono saldamente legato allo scooter anche in caso di incidente.

Per questo motivo in BMW hanno potuto mettere a punto degli appositi airbag che in caso di necessità si gonfiano a partire dai fianchi e delle spalle del motociclista, proteggendolo da urti e cadute. Ulteriore sicurezza viene anche dagli airbag montati dietro il sedile, a protezione dagli urti posteriori.