Gruppo hacker Anonymous si scaglia contro Musk: che succede?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:33

Tutti contro Musk: dopo Viasat che tenta di screditare il progetto Starlink, ora Anonymous fronteggia il colosso di Tesla.

Anonymous minaccia Elon Musk – MeteoWeek.com

Secondo gli attivisti di Anonymous, il CEO di Tesla ha “distrutto le vite dei piccoli investitori” attraverso “tweet irresponsabili” che hanno scosso i mercati delle criptovalute.

In un video pubblicato su Youtube il gruppo di hacker di Anonymous ha “minacciato”  Elon Musk.

È il classico modus operandi di Anonymous: un monologo degno di un supercattivo dei fumetti con voce modificata e ambientazioni che, se non fosse una cosa seria, sarebbero da prendere palesemente in giro, la menzione di un presunto attacco ai diritti della gente comune o al bene pubblico, un tizio con indosso una maschera di Guy Fawkes, una voce distorta elettronicamente e un sacco di effetti video.

Una sorta di presa di posizione fatta male. Eppure Anonymous riesce ancora oggi a incutere terrore e a smuovere le acque.

Ma cosa si vede nel video?

LEGGI ANCHE: Find Starlink, il sito in cui cercare i satelliti di Elon Musk e la loro posizione

Il video di Anonymous contro Elon Musk

Nel video di 4 minuti pubblicato nel weekend, e visto da oltre 2 milioni di utenti, il gruppo hacker ha attaccato direttamente Musk accusandolo di essere “un altro ricco narcisista alla disperata ricerca di attenzioni” e di “trollare costantemente” i mercati delle criptovalute.

Il video di Anonymous è apparso in una conferenza sul Bitcoin a Miami tenutasi nel fine settimana, alla quale hanno partecipato circa 12.000 persone, secondo quanto riportato da MarketWatch.

Una persona con la voce alternata e la consueta maschera di Guy Fawkes resa celebre dal film V for Vendetta, si scaglia contro il CEO di Tesla e conclude dicendo:

“Puoi pensare di essere la persona più intelligente nella stanza, ma ora hai incontrato il tuo avversario. Siamo Anonymous, siamo Legione. Aspettaci.”

Elon Musk non ha ancora risposto alle accuse – MeteoWeek.com

Il video accusa Elon Musk di essere un miliardario narcisista. Arriva persino a sostenere che non ha fatto nulla in Tesla se non rilevarla dai veri fondatori, definiti dal video

“molto più intelligenti di te”

“Voi fanboy ignorate questi problemi perché siete concentrati sui potenziali benefici che questi progetti [automobili elettriche e viaggi spaziali] potrebbero portare al mondo“, affermano gli hacker nel filmato, facendo riferimento al fatto che Musk ha ereditato una compagnia d’estrazione mineraria in Sudafrica, che distrugge l’ambiente e sfrutta la popolazione locale. Il CEO è stato inoltre accusato diaver creato il Bitcoin Mining Council […] nel tentativo di centralizzare il settore e portarlo sotto il [suo] controllo.

Tesla, dice Anonymous, ha fatto più soldi tenendo Bitcoin per pochi mesi che non vendendo macchine. Inoltre, il gruppo accusa Elon Musk di aver comprato Bitcoin con soldi provenienti dai sussidi del governo. 

Lo accusano anche di non aver compreso la connessione tra Bitcoin e consumo energetico, ma in qualche modo si è dovuto sganciare da Bitcoin perché ha voluto mantenere i soldi dello stato:

“È ormai opinione diffusa che tu sia stato costretto a denunciare il coinvolgimento della sua azienda con Bitcoin per poter far fluire i soldi del governo verde nelle casse di Tesla.”

LEGGI ANCHE: La sfida di Elon Musk nella ricerca sugli impianti neurali

Un esempio dei commenti citati da Anonymous è il seguente:

Anonymous non si è fermato – MeteoWeek.com

“Ehi @elonmusk, ho appena incontrato Martin, un autista di Lyft a Miami. Mi ha raccontato di aver perso quasi 10.000$ investendo in Dogecoin, con cui è entrato in contatto a causa del tuo account su Twitter. Forse è arrivato il momento di darsi una calmata.”

Ma è davvero Anonymous a fare guerra a Elon Musk?

Come riporta Forbes, l’account twitter “ufficiale” di Anonymous ha negato di essere l’autore del video. Anche altri account legati ad Anonymous hanno negato di essere gli autori del video.

La cosa curiosa è che il canale Youtube su cui è pubblicato risulta “verificato” come dimostra la spunta accanto al nome.

Essendo però una struttura decentralizzata sarà difficile risalire alla verità. Non resta che attendere se e quali azioni Anonymous compirà ai danni di Elon Musk.