Conosci già Sparked? l’App di Facebook per incontrare il partner in video

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:30

Nell’era della pandemia, il boom di app per incontri. Ora anche online per sorvolare sulle restrizioni.

Sparked – MeteoWeek.com

Sarà che il lockdown ha fatto nascere nuove necessità, o che uno smartphone può abbassare le difese dei più timidi.

Per gli introversi o per coloro che hanno uno scopo ben preciso, le app per incontri una vera e propria manna dal cielo.

Lo scorso ottobre Facebook Dating è arrivato anche in Italia, ma il colosso social è pronto a rilanciare e sta lavorando ad un altro progetto parallelo.

Sta di fatto che Facebook ha in fase di testing un’app di speed-dating tramite videochiamata: il progetto si chiama Sparked, e la pagina internet è anche già attiva.

Ma in cosa consiste questa nuova funzione?

LEGGI ANCHE: Su Tinder e altre App di dating il vaccino aiuterà a favorire incontri sicuri: ecco la novità introdotta

Sparked, la nuova funzione per gli incontri online

Il team NPE (New Product Experimentation), ovvero quello incaricato di creare progetti sperimentali, ha rilasciato un’app (per ora solo su browser, e quindi non su iOS né su Android) di speed-dating in video chiamata: Sparked.

Il nome suggerisce il concetto di base su cui è fondata questa nuova modalità di interazione: lo scopo è mettere in contatto due sconosciuti e permettere loro di verificare se scatta la proverbiale scintilla.

Come nei film!

Il funzionamento prevede che l’utente partecipi ad una rapida serie di “appuntamenti” in video chat dalla durata fissa di quattro minuti, dopo i quali potrà scegliere se passare ad un secondo appuntamento, questa volta di 10 minuti: uno scenario che si verificherà solo laddove anche il partner sia della stessa opinione.

E’ lo stesso concetto degli speed date classici: una stanza con delle persone ai tavoli e delle persone in piedi che faranno a turno, con la durata di 4 minuti, fino ad aver completato il giro, o fino a che non decidono di fermarsi.

Datings app – MeteoWeek.com

Non ci saranno profili pubblici, non ci saranno gli swipe come Tinder e neanche la possibilità di mandarsi messaggi privati.

Sarà un sistema per incontri «tra persone educate», l’ha definito “The Verge”.

Le videochiamate saranno brevi (circa 4 minuti) e solo se tra i due protagonisti scatterà la scintilla, Sparked permetterà di sentirsi una seconda volta ed eventualmente scambiarsi i contatti personali.

Al momento gli utenti possono solo prenotarsi e mettersi in attesa: poi potranno decidere se corteggiare donne, uomini o identità non binarie, poi in un’altra fase anche le persone trans.

LEGGI ANCHE: Tinder e il suo successo inarrestabile durante la pandemia: quali sono le ragioni?

Solo per persone educate!

l’educazione sulle app di dating – MeteoWeek.com

Per utilizzarla è necessario possedere un profilo Facebook, questo sì, ma le proprie informazioni saranno condivise con l’eventuale partner solo secondo la volontà dell’utente, e al termine del secondo “appuntamento”, quello da 10 minuti, in modo da consentire alla potenziale coppia di tenersi in contatto.

Essendo incentrato fin da subito su un contatto diretto come la video chat, Sparked nelle fasi di registrazione pone fortemente l’accento sulla necessità di tenere un comportamento educato: al momento per partecipare al programma occorre rispondere ad alcune domande, entrare in una lista di attesa ed attendere di essere approvati.

Insomma, il tutto è ancora nelle primissime fasi test e rodaggio. Attualmente, inoltre, il sito sparkedapp.com in Italia risulta inaccessibile.

Però, se fate i bravi…