MyHeritage, il sito che “riporta in vita” i parenti defunti con il deepfake

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:30

Il sito di genealogia MyHeritage lancia Deep Nostalgia, una funzione basata sulla tecnologia deepfake per “rianimare” i volti dei parenti defunti nelle fotografie 

deepfake parenti defunti
Deep Nostalgia, la funzione di MyHeritage basata sulla tecnologia deepfake, in grado di “rianimare” i propri parenti defunti – MeteoWeek.com | fonte: MyHeritage

Tutti preferiscono ricordare i propri parenti defunti mentre si sentivano ancora in forze: anche per questo si scelgono delle belle foto, al fine di mantenere viva la loro memoria. Ma se invece fosse possibile “far rivivere” le foto stesse e in un certo senso i nostri cari defunti? Per alcuni questo pensiero può sembrare macabro; tuttavia sembra che qualcuno ad essere incuriosito da una simile idea ci sia. Si, perché il social network e sito di genealogia nato in Israele MyHeritage ha introdotto qualche giorno fa una funzione che permette di animare i volti nelle fotografie di parenti defunti. Essa si chiama Deep Nostalgia ed è basata sulla tecnologia deepfake. Ma prima di parlare di questa funzione, è doverosa una piccola premessa.

Cos’è un deepfake?

In parole povere, il deepfake è una tecnica che permette di creare un video o un’immagine fasulla. Essa fa ricorso al cosiddetto apprendimento automatico (machine learning), che sfrutta l’intelligenza artificiale al fine di ricreare in maniera artificiosa il volto e la voce di un individuo. Per fare ciò bastano anche pochissime immagini statiche della persona, da inserire nella falsa sequenza filmata.

Il deepfake è balzato agli onori della cronaca nel 2018, in quanto utilizzato per creare falsi comizi politici ma soprattutto per generare falsi video pornografici ritraenti celebrità che non hanno mai compiuto questi fatti. Ad oggi, esiste praticamente un deepfake di ogni celebrità e non solo: sono stati creati anche quelli di persone celebri defunte come Albert Einstein, Salvador Dalì e Marilyn Monroe, tanto per fare qualche esempio.


Leggi anche:


MyHeritage e il deepfake per “rianimare” i propri parenti defunti

La tecnologia alla base di Deep Nostalgia è stata sviluppata dall’azienda israeliana D-ID, la quale ha utilizzato l’intelligenza artificiale e ha “addestrato” i suoi algoritmi con video preregistrati di persone viventi che muovono i loro volti e gesticolano.

Su MyHeritage sono già stati rianimati grandi personaggi storici: tra questi rientra, ad esempio, Abraham Lincoln. Infatti, per celebrare il suo compleanno (il 12 febbraio), l’azienda ha pubblicato un video su YouTube, basato proprio sulla tecnologia deepfake. L’ex presidente degli Stati Uniti appare non solo vivo e a colori, ma viene mostrato anche mentre parla.

deepfake parenti defunti
Estratto del video deepfake di Abraham Lincoln – MeteoWeek.com | fonte: canale YouTube MyHeritage

Gli utenti, incuriositi, hanno quindi iniziato a pubblicare i video dei propri antenati rianimati su Twitter, con risposte contrastanti. Ovviamente, MyHeritage è consapevole della grande particolarità di questa funzione e dei rischi che ne derivano, in quanto è banalmente possibile realizzare deepfake anche di persone ancora in vita. Tuttavia, nelle FAQ, il sito specifica che Deep Nostalgia “è pensata semplicemente per un uso nostalgico”. Ha poi riconosciuto che “alcune persone amano la caratteristica Deep Nostalgia e la considerano fantastica, mentre altri la trovano inquietante”.

Insomma, se sei intenzionato a provarla e a farti anche tu un’idea è sufficiente cliccare qui, effettuare una registrazione gratuita e caricare un’immagine. Perché come afferma MyHeritage sul proprio sito “è difficile rimanere indifferenti di fronte a questa tecnologia”.