Giochi per maiali: scoperto che i suini sono in grado di giocare ai videogames

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:21

Lo ha scoperto un gruppo di scienziati in Gran Bretagna che ha messo alla prova quattro suini con un joystick collegato ad un distributore automatico di cibo

I maiali giocano ai videogame – MeteoWeek.com

In un nuovo studio, i ricercatori hanno dimostrato che i maiali possono utilizzare uno schermo digitale e un joystick, azionati dal loro muso, per spostare un cursore in cerca di ricompense.

Ergo, i maiali sono in grado di giocare ai videogame.

Lo ha scoperto un gruppo di scienziati in Gran Bretagna che ha messo alla prova quattro suini – Hamlet, Omelette, Ebony e Ivory – con un joystick collegato ad un distributore automatico di cibo.

Ogni volta che uno dei quattro riusciva a superare un «quadro» otteneva un riconoscimento in cibo. Gli animali non solo riuscivano a manovrare il cursore con il muso, ma hanno anche continuato a farlo quando si è rotto il distributore di «premietti».

Questo è un compito complesso.

Gli animali hanno bisogno di capire il legame tra il muoversi intorno a un joystick e ciò che accade sullo schermo di un computer, e quindi collegare ciò che accade sullo schermo per ottenere una ricompensa.

I quattro maiali testati sono stati tutti in grado di farlo in una certa misura, mostrando la loro intelligenza.

Questo studio è importante perché, come con qualsiasi essere senziente, il modo in cui interagiamo con i maiali ha un impatto su di loro“, ha detto alla Bbc il capo del progetto, la dottoressa Candace Croney.

La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Journal of Psychology.

Esperimenti del genere erano già stati realizzati con successo sui scimpanzé e scimmie, che però hanno il vantaggio del pollice opponibile. Per questo i ricercatori ritengono che l’impresa dei maiali sia stata notevole.

L’impresa dei maiali gamer

I nuovi gamer – MeteoWeek.com

Questo nuovo studio si adatta bene a ciò che già sappiamo sui maiali.

Come ci insegnano fin dall’asilo, hanno un’intelligenza notevole in una serie di compiti cognitivi complessi.

Possono, ad esempio, imparare a rispondere in modo diverso a suoni diversi (a seconda di come e in che ordine hanno imparato i comandi) e sono maestri nei compiti di apprendimento spaziale.

Ma ci sono dei limiti a quello che possono fare.

L’uso dello specchio, ad esempio, non è qualcosa che tutti i maiali possono vantar di poter fare e, sebbene possano usare semplici forme geometriche per decidere quale risposta dare, riconoscere altri maiali dalle fotografie si rivela troppo difficile .

Ciò è stato sorprendente poiché altri animali da fattoria come pecore e bovini sono in grado invece di riconoscere i loro amici pecore e bovini sulle fotografie.


Leggi Anche:

Ma perché ci interessa che i maiali possano giocare nella sala giochi o imparare a cacciare i dolci in compiti di apprendimento spaziale? Dopotutto, non è probabile che trovino una Xbox nella fattoria media. Questo studio fa parte di un’area in crescita nella ricerca sul benessere degli animali, lo studio della cognizione degli animali da allevamento.

I suini non possono ovviamente competere con le specie dotate di pollici opponibili – conclude Croney – lo stesso esperimento eseguito con scimmie e scimpanzé ha mostrato che i primati sono stati in grado di soddisfare requisiti molto più elevati, ma il nostro lavoro dimostra ancora una volta che i maiali sono animali davvero intelligenti”.